Cerca

Borsa: Europa positiva su stime Fmi, Milano +3,68%, sprint bancari (2)

Finanza

0

(Adnkronos) - Miglior performance del Ftse Mib per Bper che chiude a quota 4,892 euro, in progresso del 10,98%. Rialzo quasi a due cifre anche per Banco Popolare che registra un +9,34% a 1,159 euro, seguito da Mediobanca a 4,034 (+8,91%), Bpm a 0,365 euro (+8,77%) e Intesa Sanpaolo a 1,246 (+8,07%). Sprint per Unicredit che guadagna il 7,15% a 3,236 euro, mentre Ubi banca chiude a 2,708 (+6,53%), seguito da Mps a 0,271 (+5,69%).

Acquisti su Impregilo (+6,06% a 3,078 euro) e Mediaset a 1,829 (+5,11%) alla vigilia dell'assemblea e dopo il via libera all'emendamento che prevede l'asta delle frequenze liberate con il passaggio dall'analogico al digitale. La commissione finanze della Camera ha infatti approvato la proposta di modifica al decreto legge di semplificazione fiscale. Bene il comparto assicurativo, in progresso anche la galassia Agnelli con Fiat (+3,67% a 4,178), Fiat Industrial (+3,28% a 8,665) e la holding Exor a 17,91 euro (+3,47%), nonostante i dati sulle immatricolazioni. A marzo la domanda di nuove auto in Europa e' stato negativa per il sesto mese consecutivo, con un calo del 7% rispetto a marzo dello scorso anno. Lo scorso mese il gruppo Fiat-Chrysler ha immatricolato nell'Europa dei 27 piu' le nazioni aderenti all'Efta 81.500 vetture per una quota del 5,4%.

Fa peggio del listino il settore energico, mentre sul Ftse Mib solo Diasorin registra un ribasso dello 0,37% a 21,39 euro. Sull'All Share occhi ancora una volta puntati sulla scuderia Ligresti e su Unipol in vista della fusione tra le quattro societa' assicurative. Nel giorno in cui la Procura di Milano chiede il fallimento di Sinergia e Imco, le holding della famiglia Ligresti che controllano insieme il 20% di Premafin, Fonsai chiude a 1,15 euro (+34,06%), mentre Milano Assicurazioni quota a 0,262 (+17,17%) e Premafin perde il 5,85% a 0,275 euro. Unipol, invece, guadagna il 23,73% a 24,56 euro e, a borsa chiusa, annuncia di aver dato mandato ai legali contro Palladio Finanziaria e Arepo (societa' facente parte del gruppo Sator), per un comunicato congiunto diffuso lo scorso 16 aprile.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media