Cerca

Lirica: Miceli (Slc Cgil), per Teatro Scala piu' che autonomia si va verso privatizzazione

Spettacolo

0

Roma, 17 apr. (Adnkronos) - "Il ministro Ornaghi ha sottoscritto il decreto che conferisce forma organizzativa speciale alla Scala di Milano senza consultare nessuno, senza incontrare il sindacato confederale per ascoltarne i giudizi e le proposte. E' stato presente, nella giornata di ieri, al convegno della Cgil a Milano sulla produzione culturale dove, di fronte ad un parterre estremamente qualificato, ha preferito tacere. Tutto cio' e' sconcertante e dimostra una volta di piu' come l'orientamento generale di questo governo sia quello di preferire la mediazione con le lobbies al confronto con le organizzazioni sindacali". Lo dichiara in una nota Emilio Miceli, segretario generale Slc Cgil che avverte: "Contrasteremo questa deriva anche perche' la decisione del governo, che non istituisce un fondo speciale e non cerca di scoraggiare la frantumazione contrattuale (obiettivi che per noi sono essenziali per dare senso all'autonomia delle fondazioni) piu' che esaltare la forza e la rappresentativita' della Scala e' un ulteriore segnale di disimpegno e di distacco del sistema pubblico dalle fondazioni lirico sinfoniche. E' un segnale che va in direzione della privatizzazione e per questi motivi lo contrasteremo".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media