Cerca

Carburanti: la tregua dei prezzi per ora resiste

Economia

0

Roma, 18 apr. (Adnkronos) - ''Resiste una sia pur fragile tregua sulla rete carburanti italiana mentre prosegue la flessione delle quotazioni internazionali di benzina e diesel. Prezzi raccomandati che registrano dunque un solo movimento, al ribasso, da parte di Q8 con un - 0,5 cent euro/litro sul diesel. Da segnalare il calo di IP sul gpl per 2 centesimi.Sul territorio, di conseguenza, prezzi praticati in buona sostanza stabili per i marchi tradizionali mentre le no-logo sono in leggera discesa. Probabilmente tra ieri ed oggi si era creato qualche spazio per ritocchi al ribasso sulla ''verde'' ma le compagnie stanno ancora recuperando le passate sofferenze sui margini. Staremo a vedere nelle prossime ore.Intanto, le medie nazionali segnano 1,904 euro/litro per la benzina, 1,784 per il diesel e 0,883 per il gpl. Le punte restano sempre elevate: rispettivamente, 1,993 euro/litro (Centro); 1,784 e 0,910 (entrambe al Sud)''.E' quanto emerge dal monitoraggio di quotidianoenergia.it in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale.

''A livello Paese il prezzo medio praticato della benzina (in modalita' servito) va dall'1,899 euro/litro di Esso (unica compagnia ancora al di sotto della soglia di 1,9 euro/litro) all'1,904 di Shell e Tamoil (no-logo in discesa a 1,807). Per il diesel si passa dall'1,776 euro/litro di Shell all'1,784 di TotalErg e Tamoil (no-logo a 1,657). Il Gpl, infine, e' tra 0,875 euro/litro di Eni e 0,883 di TotalErg (no-logo a 0,839)'', conclude la nota.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media