Cerca

Imprese: Unioncamere, chiuse 26mila nel primo trimestre 2012

Altro

0

Roma, 18 apr. (Adnkronos) - ''Meno iscrizioni e piu' cessazioni: e' cosi' che, nel primo trimestre del 2012, si e' allargata la forbice della vitalita' delle imprese tra chi sceglie di entrare sul mercato creando una nuova attivita' (sono stati in 120.278 tra gennaio e marzo) e chi, al contrario, ne e' uscito (in tutto, 146.368). In particolare, rispetto allo stesso periodo del 2011, le iscrizioni sono diminuite di 5mila unita' mentre le cessazioni sono aumentate di ben 12mila unita', con il risultato di un saldo del periodo pari a -26.090 imprese. Praticamente il triplo rispetto ai primi tre mesi del 2011, quando erano mancate all'appello ''solo'' 9.638 imprese. In termini relativi, la riduzione dello stock delle imprese nel I trimestre e' stata pari al -0,43%, contro il -0,16% del 2011''.

Questo, in sintesi, il quadro che emerge dai dati sulla nati-mortalita' delle imprese italiane nel primo trimestre dell'anno, fotografati da 'Movimprese' e resi noti oggi a Lecce dal presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, nel corso del convegno sullo sviluppo del Mezzogiorno, organizzato dalla Camera di commercio del capoluogo salentino.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media