Cerca

Palermo: Arico', abbiamo regolamento rigido e mafiosi si tengono alla larga

Politica

0

Palermo, 18 apr. - (Adnkronos) - "Dotandoci di un regolamento rigido e un codice etico contro la mafia nello stilare le liste per le amministrative i mafiosi si guardano bene dall'avvicinarsi e noi e si tengono alla larga". Lo ha detto Alessandro Arico', candidato sindaco di Palermo sostenuto da Fli e Mpa parlando dell'arresto per mafia del candidato della lista 'Amo Palermo' che appoggia il candidato Marianna Caronia.

"E' troppo evidente il segnale che abbiamo lanciato contro la criminalita' - dice Arico' - durante la compilazione delle liste uno degli aspiranti candidati e' stato buttato fuori dala lista 'Palermo avvenire' di Massimo Russo perche' aveva precedenti e non per mafia".

E sull'arresto del candidato Vincenzo Ganci ha aggiunto: "-eri non ho voluto rendere dichiarazioni perche' non abbiamo voluto approfittare di questa notizia. Noi abbiamo adottato un Codice etico perche' sapevamo che sarebbe stata una campagna ettorale molto dura".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media