Cerca

Bin Laden: rinviata espulsione famiglia da Pakistan

Esteri

0

Islamabad, 18 apr. - (Adnkronos/Aki) - E' stata rinviata l'espulsione dal Pakistan dei 14 membri della famiglia del fondatore di al-Qaeda, Osama bin Laden, ucciso durante un raid di un commando Usa il 2 maggio scorso ad Abbottabad. Lo ha riferito all'agenzia d'informazione 'Dpa' l'avvocato della famiglia Bin Laden, Muhammad Amir Khalil, secondo cui il rinvio e' dovuto al ritardo nella preparazione di alcuni documenti.

I 14 parenti di Bin Laden, tre mogli, nove figli e due nipoti, avrebbero dovuto lasciare il Pakistan stamani. "Speriamo che la documentazione sia completata presto e (i famigliari, ndr) possano lasciare il Paese", ha dichiarato Khalil. Ieri sono scaduti i termini di 45 giorni di detenzione per le tre vedove di Bin Laden, due saudita e una yemenita, e due delle loro figlie, accusate di essere entrare illegalmente in Pakistan, oltre che di residenza non autorizzata nel Paese asiatico.

All'inizio del mese il giudice Shahrukh Arjumand aveva disposto che il governo di Islamabad avvrebbe provveduto al rimpatrio dei familiari di Bin Laden una volta scaduto il termine di carcerazione.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media