Cerca

'Ndrangheta: latitante Pesce mandava favoreggiatori a giocare Superenalotto

Cronaca

0

Reggio Calabria, 18 apr. (Adnkronos) - Il latitante Francesco Pesce 'Ciccio Testuni' mandava i suoi favoreggiatori a giocare una schedina al Superenalotto. E' quanto emerge da una delle indagini parallele sulla cosca Pesce di Rosarno, basate anche sull'acquisizione del filmato acquisito dall'impianto di videosorveglianza che lo stesso latitante aveva fatto istallare a tutela del suo bunker.

I Carabinieri hanno comparato i giorni in cui uno dei favoreggiatori si e' recato nel bunker con le matrici del Superenalotto ritrovate nella sua automobile, rilevando che la combinazione dei numeri corrisponde alla data di nascita di Francesco Pesce, a quella della figlia e del fratello Giuseppe. I fiancheggiatori sono stati individuati in Antonio Pronesti' (45 anni), il figlio Giuseppe Pronesti' (22) e il fratello Francesco Salvatore Pronesti' (41).

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media