Cerca

Lazio: Consiglio straordinario su crisi economica e occupazionale

Economia

Roma, 18 apr. - (Adnkronos) - Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Mario Abbruzzese, si...
0
Roma, 18 apr. - (Adnkronos) - Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Mario Abbruzzese, si...

Roma, 18 apr. - (Adnkronos) - Il Consiglio regionale del Lazio, presieduto da Mario Abbruzzese, si e' riunito oggi per una seduta straordinaria dedicata alla crisi economica che sta attraversando il sistema produttivo del Lazio, con gravi ripercussioni sulle imprese e sui livelli occupazionali. Decisione presa all'unanimita' dalla Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari di unire due richieste di sedute straordinarie: una, primo firmatario Francesco Saponaro, sulla crisi delle imprese; l'altra, primo firmatario Luigi Nieri, sull'emergenza occupazionale.

Proprio a loro due il presidente Abbruzzese ha dato la parola in apertura di seduta per introdurre gli argomenti oggetto del dibattito in Aula. Il presidente della commissione Pmi, commercio e artigianato, Francesco Saponaro, ha esordito con un invito a ''fare una riflessione chiara, in un modo concreto, andando incontro alle piccole e medie imprese, che sono il fulcro della nostra regione e che si attendono molto da noi, dalle nostre leggi, dai nostri provvedimenti e dalla nostra sensibilita'''.

Tra i motivi che stanno alla base dell'attuale crisi, Saponaro si e' soffermato su due in particolare: il ritardo dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni e i difficili rapporti con le banche. ''I primi - ha spiegato - influiscono sulla liquidita' e sulla competitivita' delle imprese. L'Europa e' intervenuta con la Direttiva n. 7 del 16 febbraio 2011 che ha fissato termini perentori entro cui pagare le imprese, ma le motivazioni che spingono regioni ed enti locali a ritardare i pagamenti risiedono nei mancati trasferimenti da parte dello Stato e nei vincoli rigidi contenuti nel patto di stabilita', su cui occorrerebbe fare una riflessione''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media