Cerca

Lazio: Consiglio straordinario su crisi economica e occupazionale (2)

Economia

(Adnkronos) - Sul problema dell'accesso al credito bancario, Saponaro ha detto che occorre...
0
(Adnkronos) - Sul problema dell'accesso al credito bancario, Saponaro ha detto che occorre...

(Adnkronos) - Sul problema dell'accesso al credito bancario, Saponaro ha detto che occorre stabilire bene i parametri e quali sono i settori produttivi su cui puntare. ''Sono stati attivati 33 milioni di euro attraverso fondi si garanzia, ma questo non basta. E' necessario che l'iniezione di liquidita' ricevuta recentemente dall'Europa venga riversata al piu' presto nel territorio per rilanciare le attivita' produttive''. Sulle azioni da intraprendere, infine, Saponaro ha citato lo Small business act ''votato all'unanimita' e in poco tempo, prima Regione in Italia, che va presto reso operativo. Ma ora occorre uno sforzo in piu'. Serve procedere alla cantierizzazione di nuove opere pubbliche perche' si tratta di un volano importante per rimettere in moto l'economia''.

Luigi Nieri ha aperto il suo intervento spiegando le ragioni della richiesta del Consiglio straordinario sulla crisi occupazionale: ''La richiesta nasce dalle numerose vertenze che si sono succedute negli ultimi mesi nel Lazio. Penso in particolare a quelle dei lavoratori della Servirail, ex Wagon Lits, dell'Argol, della Sigma Tau, della Ritel, della Technicolor. Vertenze diverse fra loro che hanno avuto esiti diversi, ma tutte effetto della crisi e della selvaggia precarizzazione del mondo del lavoro''.

''Quest'Aula - ha proseguito Nieri - e' chiamata a inviare alla cittadinanza e al mondo del lavoro e dell'impresa un segnale inequivocabile, attraverso la costruzione di un percorso volto a sostenere e rilanciare l'economia locale, l'occupazione, la produttivita' delle piccole e medie imprese del nostro territorio che, in buona parte, sono microimprese o realta' imprenditoriali di dimensioni ridotte. L'ultimo rapporto, in ordine di tempo, sugli effetti della crisi sul tessuto occupazione e sociale del Lazio, realizzato dalla Cgil Roma e Lazio sulla base dell'elaborazione dei dati Inps, Istat e Unioncamere parla di 1 milione e 200 mila tra disoccupati, precari, cassintegrati e nuovi poveri''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media