Cerca

Risparmio: Milano, pronti a sperimentare con l'Uni educazione finanziaria (3)

Economia

(Adnkronos) - Secondo Sergio Sorgi vicepresidente di Progetica ed esperto Uni "bisogna aiutare le...
0
(Adnkronos) - Secondo Sergio Sorgi vicepresidente di Progetica ed esperto Uni "bisogna aiutare le...

(Adnkronos) - Secondo Sergio Sorgi vicepresidente di Progetica ed esperto Uni "bisogna aiutare le persone a comprendere cosa devono fare, di che cosa hanno bisogno a seconda della condizione finanziaria e della fase della vita in cui si trovano. L'idea - ha dichiarato Sorgi - e' di offrire un supporto alla vita delle persone in un momento in cui la crisi 'mangia il futuro'".

Lo strumento per far fronte a tutto questo esiste gia' da un anno ed e' la norma tecnica UNI 11402 sui requisiti del servizio di educazione finanziaria del cittadino. La norma fornisce un supporto operativo per identificare e valutare gli esiti della pianificazione finanziaria. Nel campo dell'educazione finanziaria e' significativa l'esperienza del governo inglese che nel 2010 ha lanciato il servizio di educazione finanziaria ''The money advice service'' basato sulla consulenza finanziaria gratuita ed indipendente per tutti i cittadini. Questo servizio puo' rivelarsi decisivo per le scelte dei cittadini, sia nei contenuti che nell'individuazione del professionista scongiurando anche potenziali casi di truffe, come quelli che si sono verificati recentemente in Italia e all'Estero, che hanno colpito centinaia di malcapitati utenti.

La norma UNI 11402, spiega Gaetano Megale presidente Progetica e relatore della norma UNI 11402, "e' alla base del progetto di 'welfare comunitario' la cui finalita' e' quella di creare una sistema di educazione finanziaria che aiuti a pianificare, prevenire e sfruttare le opportunita' realizzando un progetto di vita soddisfacente. La norma punta su quattro abilita' strategiche di base che riguardano la capacita' di gestire le proprie scelte economiche, di pianificarle, di capire dove, quando, come e perche' chiedere aiuto e -infine- di fare scelte oculate e consapevoli". (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media