Cerca

Calabria: incontro alla Regione sul tpl, la delibera sui tagli verra' rimodulata

Economia

Catanzaro, 18 apr. (Adnkronos) - La delibera 147 del 30 marzo scorso approvata dalla giunta...
0
Catanzaro, 18 apr. (Adnkronos) - La delibera 147 del 30 marzo scorso approvata dalla giunta...

Catanzaro, 18 apr. (Adnkronos) - La delibera 147 del 30 marzo scorso approvata dalla giunta regionale, che taglia le risorse per il trasporto pubblico locale di 21 milioni di euro, non produrra' effetti e la Regione avviera' gia' domani la concertazione con le parti sociali, le associazioni datoriali e gli enti locali per rimodulare gli interventi. E' la sintesi dell'incontro che si e' svolto oggi a Catanzaro tra il presidente della Regione Giuseppe Scopelliti, il dirigente generale del dipartimento presidenza Franco Zoccali, il consigliere delegato ai trasporti Fausto Orsomarso e il dirigente generale del dipartimento Infrastrutture e Lavori pubblici Giovanni Lagana'.

''Pur in un momento estremamente difficile, stiamo lavorando per una nuova Regione - ha affermato Scopelliti - e nello specifico del comparto del trasporto pubblico locale il nostro obiettivo e' eliminare gli sprechi e adeguarci agli standard del comparto. Non ci interessano battaglie di campanile, ci preme prioritariamente salvaguardare i servizi ed i livelli occupazionali. I tagli che abbiamo operato -ha dichiarato- scaturiscono da condizioni generali che ci hanno imposto di agire in tale direzione. La Regione sta agendo a garanzia della piu' ampia sostenibilita' di tali rendere tali misure: i tagli inizialmente previsti, pari circa 21 milioni di euro (di cui circa 7 milioni di euro necessari per l'adeguamento inflattivo dei corrispettivi contrattuali) sono stati notevolmente ridotti e l'amministrazione e' impegnata ad individuare, in sede di assestamento di bilancio, nuove risorse in da integrare al finanziamento per l'anno 2012''.

Soddisfatti anche i sindacati, che hanno avuto ''rassicurazioni -ha spiegato Pasquale Mungari della Faisa Cisal- sul mantenimento dei livelli occupazionali e dello stipendio''. Per la durata degli incontri della Regione con le ditte e i sindacati, avvenuti su tavoli separati, alcune centinaia di dipendenti dei privati del servizio di trasporto locale hanno manifestato pacificamente fuori dalla sede della Regione.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media