Cerca

Brindisi: operazione antidroga, 9 arresti e 7 obblighi dimora (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Le indagini, che hanno portato all'operazione denominata 'Pezze Vicine' ( dal nome...
0
(Adnkronos) - Le indagini, che hanno portato all'operazione denominata 'Pezze Vicine' ( dal nome...

(Adnkronos) - Le indagini, che hanno portato all'operazione denominata 'Pezze Vicine' ( dal nome della localita' della periferia fasanese dove veniva nascosta la droga custodita, oltre che negli anfratti dei muretti a secco, anche tra i rami contorti degli ulivi e dei carrubi), prendono spunto da un controllo, effettuato nel 2008, quando alcuni degli indagati furono notati ad intrattenere rapporti con uno spacciatore di Ostuni. Si scopri' subito l'esistenza di un gruppo composto dagli arrestati di oggi ognuno con compiti specifici finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti: cocaina, hashish e marijuana.

In oltre un anno, sono stati ricostruiti i movimenti, la detenzione, le cessioni, gli acquisti e le responsabilita'. In particolare Sibilio, Bufano, Grassi e De Simone si approvvigionavano e poi tagliavano la droga, nell'abitazione di Bufano, detto 'Schillaci' o in quella di Conversano. Quindi dividevano la droga in dosi, la nascondevano nelle zone rurali dei comuni di Fasano o Locorotondo, contattavano o si facevano contattare, principalmente nei locali pubblici di Fasano, dagli acquirenti o dagli altri incaricati dello spaccio, cedendo o vendendo le dosi a un prezzo oscillante tra i 70 e gli 80 euro al grammo.

Nel corso dell'indagine sono stati effettuati arresti, diversi sequestri di cocaina, di hashish, di alcune piante di cannabis, di bilancini di precisione, di materiali per il confezionamento oltre ad una pistola scacciacani. In particolare a maggio 2008 vennero sequestrati 196 grammi di cocaina nascosti tra le travi, in cemento armato, del ponte ferroviario Fasano-Brindisi, in contrada Cirasina. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media