Cerca

Minori: Tribunale Firenze, bimbo San Patrignano stia con la madre

Cronaca

Firenze, 18 apr. - (Adnkronos) - Il Tribunale dei Minori di Firenze ha sospeso l'ordinanza con cui...
0
Firenze, 18 apr. - (Adnkronos) - Il Tribunale dei Minori di Firenze ha sospeso l'ordinanza con cui...

Firenze, 18 apr. - (Adnkronos) - Il Tribunale dei Minori di Firenze ha sospeso l'ordinanza con cui il 3 aprile i servizi sociali avevano tolto il figlio di 3 anni a una donna fiorentina 41enne con problemi di cocaina, e in cura nella comunita' di San Patrignano (Rimini). La decisione e' arrivata oggi, al culmine di polemiche e proteste da parte dei vertici della comunita' e della madre. Il bimbo ha gia' perso per una malattia la sorellina di 2 anni, e il padre (con problemi di alcol e droga) e' tornato in Marocco.

''Si condividono le argomentazioni del pm sul punto che il piccolo ha gia' subito troppi traumi perche' venga distolto dal nuovo ambiente in cui pare si sia gia' ben inserito - scrivono i giudici nelle motivazioni con cui sospendono l'ordinanza -. Al di la' del censurabile collocamento del servizio sociale connotato da grande superficialita', attualmente il minore, che ha gia' perso la sorellina, difficilmente comprenderebbe il distacco dalla madre la quale, verosimilmente, si sara' ancora di piu' attaccata al bambino, riversando ora quell'amore che forse prima non riusciva a dare; allo stato, credo che, previa relazione della situazione a San Patrignano, sia dannoso comunque il ripristino di una situazione, che il minore non riuscirebbe a comprendere''.

La donna aveva chiesto al tribunale dei minori di Firenze la revoca del provvedimento con cui le era stato tolto il figlio. Una decisione ''inaccettabile e inspiegabile - hanno scritto i vertici di San Patrignano in una lettera al presidente del Tribunale dei minori di Firenze, Maria Cannizzaro, e al giudice relatore dell'ordinanza, Rosario Lupo -. Il piccolo sta vivendo con serenita' il rapporto affettivo con la madre. Un repentino distacco rappresenterebbe un ulteriore trauma: ci opporremo con tutti i mezzi consentiti dalla legge''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media