Cerca

Scuola: Torino, sabato prima Conferenza regionale promossa dalla Cei del Piemonte

Cronaca

Torino, 18 apr. - (Adnkronos) - Favorire una sempre migliore qualita' educativa della scuola che...
0
Torino, 18 apr. - (Adnkronos) - Favorire una sempre migliore qualita' educativa della scuola che...

Torino, 18 apr. - (Adnkronos) - Favorire una sempre migliore qualita' educativa della scuola che sta vivendo una serie di difficolta' dovute sia alla crisi in atto, che ha decurtato i finanziamenti, sia ad alcuni passaggi importanti che tendono a rinnovarne l'assetto istituzionale e il progetto formativo. E' l'obiettivo della prima conferenza regionale sulla scuola promossa dalla Cei del Piemonte, in programma sabato a Torino a cui parteciperanno, fragli altri, i ministri del lavoro e dell'Istruzione, Elsa Fornero e Francesco Profumo.

Ad illustrare le finalita' dell'incontro l'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia sottolineando che la conferenza ''affrontera' il pianeta scuola a partire dai tre ambiti che ne costituiscono oggi il plafond di base per il suo rinnovamento e la qualita' del suo servizio, autonomia, federalismo, parita'. Si tratta - ha aggiunto - di scelte complemnetari che vanno di pari passo e debbono tutte essere considerate essenziali alla scuola dentro un quadro di riferimento unitario''.

''La parita', in particolare - ha spiegato Nosiglia - non e' una scelta se stante, ma inserita a pieno titolo come necessario valore aggiunto per l'intera scuola italiana, da riconoscere nei fatti e non solo in teoria e da promuovere in tutte le sue dimensioni, istituzionale, pedagogica, culturale, finanziaria e gestionale'', perche' ''la scuola paritaria arricchisce la qualita' dell'offerta formativa senza per questo indebolire il riferimento alle norme generali dell'istruzione. Non e' un di piu' per pochi eletti, ma un'offerta formativa rivolta a tutti quelli che intendono usufruirne con gli stessi diritti e doveri di ogni altra scuola''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media