Cerca

Canoni stracciati in centro

Affittopoli sotto il Cupolone: casa al Colosseo a soli 45 euro

Affittopoli sotto il Cupolone: casa al Colosseo a soli 45 euro

Vendere quasi 600 immobili (tra appartamenti, negozi, box auto e pertinenze), per racimolare 300 milioni. La grande dismissione immobiliare romana, dell’era Marino parte come una necessità (fare cassa). Però, poi, si scopre che gli inquilini (molti i morosi, circa la metà senza titolo), pagano - o dovrebbero pagare - pigioni ridicole. Anche meno di 100 euro al mese per un appartamento vista Fori Imperiali, un loft affaccio Colosseo, o la frazione di una villetta su via della Camilluccia (location romana prescelta da tutte le ambasciate ricche).
Benvenuti alla nuova Affittopoli in salsa romana. La genesi è quasi virtuosa: il ministero dell’Economia l’anno scorso decise di concedere a Roma Capitale un generoso intervento economico (qualche centinaio di milioni, nel Salva Roma ter), per evitare al Campidoglio la bancarotta. Nelle premesse di via XX Settembre per concedere i quattrini venne posto l’obbligo di dismettere partecipazioni e proprietà, oltre a rivedere i salari accessori dei 24mila dipendenti capitolini . Nel piano di dimissione rientrano appunto i 571 immobili che appartengono all’amministrazione comunale. Ieri - dopo giorni di proteste e minacce - la maggioranza (Pd) in Aula Giulio Cesare ha deciso di posticipare (forse a venerdì) il voto sulla delibera di giunta che avvia l’iter di vendita. Questo anche perché il quotidiano Il Tempo ieri ha cominciato a pubblicare l’elenco completo degli immobili oggetto della vendita, i metriquadri e, soprattutto, il canone che gli attuali inquilini dovrebbero pagare. La vecchina con 600 euro di pensione - che per una vita ha vissuto in centro storico - non va sradicata dal rione, e si può anche comprendere che paghi (se può) appena 50 euro al mese. Ma il professionista, o il figlio o nipote del legittimo assegnatario che si è formalmente installato a casa della parente (prendendovi la residenza), magari no. Magari è in grado di pagarsi un affitto di mercato. E che dire del quasi 50% di occupanti che non solo non pagano gli affitti già di favore, ma che secondo il Comune neppure pagano pochi spiccioli? Mistero.

Volano stracci - In Aula Giulio Cesare è successo un parapiglia. Costringendo la maggioranza a rinviare l’approvazione della delibera di giunta. «Abbiamo deciso di invertire i lavori perché le opposizioni avevano chiesto della documentazione», ha spiegato serafico il capogruppo del Pd in Comune, «vogliono i nomi degli affittuari degli immobili e capire quali sono quelli di pregio o no». Panecaldo - “azionista di maggioranza” della giunta che puntella Marino - giustifica la ritrosia a far uscire i nomi degli assegnatari e degli occupanti sibilando un sospetto: che qualcuno voglia speculare: «Quell’elenco potrebbe far gola. Mi auguro non se ne faccia un uso improprio anche perché ci potrebbero essere delle persone interessate a speculare sulla pelle di chi non ha la possibilità di acquistare l’immobile».  Il Comune ha infatti deciso di applicare agli affittuari che intendano comprare uno sconto del 30% sul valore di mercato. Oppure la facoltà di restare inquilino a canoni prestabiliti. Per fugare i timori di malversazione basterebbe chiedere agli 007 dell’Autorità anticorruzione - che da settimane passano al vaglio i bandi di gara del Campidoglio dopo lo scandalo di Mafia Capitale - di buttare un occhio su questi 600 affittuari. Magari incrociando i nomi degli assegnatari con l’anagrafe dei dipendenti comunali. Poi - volendo fare le cose per bene - basterebbe andare al Comando dell’Arma dei Carabinieri, o a via XXI aprile (Fiamme Gialle), e chiedere aiuto.

Il bilancio capitolino - Marino ha messo in bilancio 2015 entrate per 309 milioni proprio dalla dismissione di questo patrimonio. Peccato che applicando uno sconto del 20/30% un terzo dell’incasso “virtuale” sfumerebbe via. Tanto più che i prezzi ipotizzati si basano su stime e valori fissati dall’Agenzia del territorio (ex Catasto). Non sarà sfuggito al sindaco, né alla giunta comunale , che i prezzi immobiliari anche a Roma stanno continuando a scendere dal 2008 ad oggi. E secondo le stime di settore continueranno a scendere anche nel 2015 e nel 2016. Quindi vendere ora potrebbe non essere la migliore delle scelte per fare cassa. O la grande fretta nell’approvare la delibera magari può far piacere a qualche “amico degli amici” che in Campidoglio, negli ultimi anni, ha avuto ascolto. E spuntato un contratto di affitto a prezzi di favore.

di Antonio Castro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eezio51

    11 Febbraio 2015 - 17:05

    spudorati e scandalosi i sindaci di roma da 40anni in qua. Come si fa ignorare certe ingiustizie SOCIALI. Ora voglio vedere quanto pagheranno gl'appartamenti quallora li volessero riscattare...........e poi abbiamo 80enni sfrattati perche' non possono piu' sostenere gli affitti di 600euro per alloggi di 40 metri..........marinoooooooooo ci sei??????????

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    11 Febbraio 2015 - 14:02

    Cartolarizzano a prezzi fuori mercato e fanno pure lo "sconto" del 30%.Del resto si sa sono case vecchie e in quanto tali non soggette neppure a IMU. Ogni tanto viene fuori qualche altarino e fanno tutti finta di meravigliarsene come se non ne sapessero nulla, sx o dx. Lasciare eventuali anziani pensionati nullatenenti accertati e fuori tutti gli altri con pagamento arretrati rivalutati.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    11 Febbraio 2015 - 13:01

    andate anche a vedere chi sono gli affittuarie chi, grazie alle varie leggi e leggine del comune, è riuscito a comprare un appartamento antico, di pregio e nel centro storico, pagando cifre ridicole.....Vendere gli immobili ora? con la crisi del mattone, generata peraltro dal nostro eroico Monti? Si rischia di vendere a prezzi stracciati ai soliti noti!

    Report

    Rispondi

  • bruggero

    11 Febbraio 2015 - 12:12

    Chiedete a "baffetto bombarolo", lui sì che s ne intende !!??

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog