Cerca

Tragedia nella notte

Roma, ventenne travolto e ucciso da un bus a piazza Venezia. L'autista prosegue la corsa: avevano avuto un litigio

Roma, ventenne travolto e ucciso da un bus a piazza Venezia. L'autista prosegue la corsa: avevano avuto un litigio

E' giallo sulla morte di un ventenne la scorsa notte a Roma. Il giovane è stato travolto da un autobus dell’Atac, della linea 4 notturna, alla fermata della centralissima piazza Venezia che ha proseguito la sua corsa. L’autista dell’autobus, inseguito e fermato dalle volanti della polizia su via Nomentana, all’altezza di viale Regina Margherita, si è giustificato dicendo che non si era accorto del ragazzo. Alla domanda dei poliziotti se ci fosse stato un litigio con la vittima, particolare raccontato dagli amici del ventenne, avrebbe ammesso la discussione. Sottoposto dagli agenti all’etilometro, l'autista del bus, 30 anni, sarebbe risultato negativo, ma è stato comunque denunciato a piede libero. Secondo quanto riferito da alcuni testimoni i giovani, che avevano trascorso la serata nei locali del centro tra cui la vittima, avrebbero tentato di salire sull’autobus quando quest’ultimo era già in partenza. La dinamica di quanto accaduto è comunque al vaglio degli inquirenti.

La versione del Campidoglio - Da parte sua Roma Mobilità, l'agenzia capitolina che gestisce il trasporto pubblico ha diramato questa nota: "Stanotte, alle 3,50 un autobus della linea n4, gestita dalla società Roma Tpl, appena partito da piazza Venezia, ha investito e ucciso un ragazzo di 20 anni. Il bus è stato bloccato da un gruppo di giovani che ha accostato la vettura sul fianco sinistro chiedendo all’autista, attraverso il finestrino lato guida, di salire a bordo. Non essendo in area di fermata, il conducente ha respinto la richiesta ed è ripartito non accorgendosi di quanto è accaduto dopo. Nel successivo esame in rimessa, segni dell’impatto sono stati trovati vicino alla ruota posteriore sinistra. L’autista ha proseguito la corsa ed è stato fermato da una pattuglia della polizia tra via Nomentana e via Regina Margherita. La vittima, un giovane di 20 anni, è deceduta all’ospedale San Giovanni. Dai successivi esami - si rende noto - il conducente è risultato negativo ai test sull’assunzione di sostanze stupefacenti e alcoliche. L’esatta dinamica dell’accaduto sarà accertata dall’indagine, già in corso, da parte delle autorità competenti".

Le condoglianze di Marino - "A nome dell’amministrazione tutta voglio esprimere la mia vicinanza e il cordoglio ai famigliari e agli amici del giovane", ha scritto in una nota il sindaco di Roma Ignazio Marino. "In attesa che si faccia piena luce sulle dinamiche di quanto esattamente accaduto in piazza Venezia. Oggi rimane lo sconcerto e il dolore per un evento drammatico che ha colpito profondamente tutti noi", ha concluso. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Florian

    28 Febbraio 2015 - 18:06

    Al conducente hanno fatto l'"alcoltest". Ai cosiddetti "ragazzi", compresa la vittima, è stato fatto?

    Report

    Rispondi

  • renatoslt815

    28 Febbraio 2015 - 15:03

    Considerando i casini che fanno nella notte i nostri giovani, alterati da alcool ed altro sono mine vaganti, l'autista ha solo fatto quel che deve fare, dispiace per il giovane ma devono stare attenti

    Report

    Rispondi

  • carpa1

    28 Febbraio 2015 - 14:02

    Questi bravi giovani, futuro dell'Italia! Avere più rispetto per le regole no, eh? Chi è causa del suo mal pianga se stesso, si diceva una volta!

    Report

    Rispondi

blog