Cerca

Mafia capitale

Roma, Matteo Orfini messo sotto protezione: per lui anche una scorta

Roma, Matteo Orfini messo sotto protezione: per lui anche una scorta

Matteo Orfini, commissario del Pd a Roma e presidente del partito, è stato posto sotto tutela dalla prefettura che prevede anche una scorta per ragioni di sicurezza. La decisione è giunta dopo la nomina di Orfini a Roma, in seguito alle indagini su Mafia capitale. La misura di protezione personale per Matteo Orfini è stata autorizzata già a partire da sabato scorso dal Ministero dell’Interno. Le motivazioni specifiche, però, non si conoscono.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    23 Giugno 2015 - 13:01

    La poltica italiana sta vivendo la sua Caporetto. Tolto di mezzo l'ingombrante figura dell'ex cav, che ha svolto la funzione di foglia di fico del sistema politico nazionale che ha nascosto dietro gli scandali, veri e presunti, di B tutta la sua tracotanza, incompetenza, famelicità e egoismo, la verità, a fatica, sta facendo capolino. Ora, anche i più ideologizzati cominciano a capire......

    Report

    Rispondi

  • rocambole

    23 Giugno 2015 - 12:12

    I resti di quello che fu uno dei più potenti partiti sinistri d'Italia (il PD, ex DS, ex PDS, ex PCI) ritorna in disordine e senza speranza nelle fogne da cui era uscito con orgogliosa sicurezza.

    Report

    Rispondi

    • routier

      21 Agosto 2015 - 08:08

      PD, ex DS, ex PDS, ex PC. Un vecchio adagio così recita: "Per trasformare un postribolo in una pasticceria non è sufficiente cambiare l'insegna del negozio. Bisogna anche buttar fuori le meretrici"

      Report

      Rispondi

  • rocambole

    23 Giugno 2015 - 11:11

    I resti di quello che fu uno dei più potenti partiti sinistri d'Italia (il PD ex DS ex PDS ex PCI) ritorna in disordine e senza speranza nelle fogne da cui era uscito con orgogliosa sicurezza.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    23 Giugno 2015 - 10:10

    Non lo vuole morto il Pd,ma lo vogliono gli amici suoi(carminati,buzzi,la ndrangheta,la mafia ecc).La buona politica del Pd.Intrallazzi,mazzette,denaro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog