Cerca

Nel mirino

Roma, la relazione del Viminale su Mafia Capitale: "Ignazio Marino ha sottovalutato i pericoli"

Ignazio Marino

Ignazio Marino vara la sua nuova giunta, ma i guai per il sindaco di Roma sono tutt'altro che finiti. Lo dimostrano in modo lampante i due chiarissimi avvertimenti ricevuti subito dopo il rimpasto al Campidoglio. Il primo segnale arriva dal Viminale. A parlare è il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, che ha redatto la sua relazione sul Comune di Roma dopo la scandalo Mafia Capitale. Il leader di Ncd parla di "gravissimi episodi" che hanno segnato l'attività della giunta Marino, e si riferisce ai rapporti con l'organizzazione guidata dal duo Salvatore Buzzi-Massimo Carminati. Non si parla ancora di scioglimento del Comune, ma le porte per la più estrema delle soluzioni restano aperte.

Il secondo avvertimento arriva niente meno che da Matteo Renzi, il premier che aveva affidato la gestione della faccenda a Matteo Orfini, presidente Pd, membro della minoranza e commissario del partito romano. Renzi non ha gradito il fatto che la nuova giunta sia "non renziana". Il malumore del presidente del Consiglio, dunque, si è fatto sentire: "Non c'è un solo assessore renziano", afferma. Dunque, il premier, già prende le distanze dal nuovo corso di Marino: "Ci sono tre mesi di tempo per vedere non dico la rivoluzione ma un'inversione di rotta", ha spiegato ai suoi fedelissimi. Dunque, tra tre mesi, o ci sarà una profonda rivoluzione romana o si tornerà al voto, insieme a Milano, Torino e Napoli. Per Marino si prospettano ancora tempi durissimi: né Alfano né Renzi sembrano dalla sua parte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sgnacalapata

    30 Luglio 2015 - 09:09

    Questo è proprio senza vergogna!

    Report

    Rispondi

  • alvit

    30 Luglio 2015 - 07:07

    dove sono i postati?

    Report

    Rispondi

  • encol

    30 Luglio 2015 - 07:07

    Ma questo ridacchia sempre perchè giulivo di natura oppure stupido?

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    29 Luglio 2015 - 19:07

    Più il P.D. insiste a tenere gente come Marino, Risappia e Crocetta, più perderà voti. Non possono pensare che lo zoccolo duro, cioè duri di cervice, non si sgretoli un pochino ad ogni colpo che prende.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog