Cerca

Capitale sede vacante

Roma resta senza sindaco. Ignazio Marino non torna: in vacanza tra Caraibi e Texas, sta scrivendo un libro

Roma resta senza sindaco. Ignazio Marino non torna: in vacanza tra Caraibi e Texas, sta scrivendo un libro

Roma non ha più un sindaco, se mai l'ha avuto davvero. No, Ignazio Marino non si è dimesso. Semplicemente se ne frega della Capitale: mentre la città oltre agli ormai consueti scandali giudiziari e problemi di gestione cronici è travolta dal caso Casamonica, il primo cittadino del Pd è in vacanza tra Texas e Caraibi, intento a scrivere un libro di memorie. "Aveva bisogno di staccare per 15 giorni", l'ha difeso il neo-assessore ai Trasporti Stefano Esposito. Il guaio vero è che Marino resterà all'estero anche giovedì, quando il Consiglio dei Ministri deciderà, di fatto, se mandarlo a casa o meno. La "sentenza" di Renzi gli servirà forse come capitolo finale del libro a cui sta lavorando, la raccolta di appunti giornalieri presi da quando è diventato sindaco della prima città d'Italia. Come ricorda anche Francesco Merlo su Repubblica, comunque, i viaggi all'estero quando la situazione scotta sono una (pessima) abitudine per il primo cittadino: era a Londra nei giorni della prima rivolta anti-immigrati a Tor Sapienza, era a Philadelphia dopo il caso dei rom pirati della strada di Primavalle, era a Boston durante lo "sciopero per malattia" dei vigili urbani. E così anche a Repubblica, di sinistra, non resta come liquidarlo come "il sindaco assente" di una "Capitale sede vacante", una nuova maschera romana "incrocio tra Pierrot e Meo Patacca". No, non può proprio essere lui a ospitare (e guidare) l'anno del Giubileo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Desmofranco

    25 Agosto 2015 - 23:11

    Ma che ha vinto al superenalotto per fare tutti questi viaggi??? Ma quanti quattrini ha questo qui, neanche il Silvio!!!

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    25 Agosto 2015 - 22:10

    ,tra prefetto capi della polizia carabinieri ministro dell'interno polizia municipale vice sindaco e assessori, i romani non avevano bisogno di marino per fare la figura di me.......da difronte al mondo.a dimenticavo i vescovi e il papa.povera italia che brutta fine.

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    25 Agosto 2015 - 22:10

    In tutta franchezza è meglio che se ne stia fuori è meglio che non intervenga altrimenti sono guai, infatti ce ne accorgiamo della sua presenza quando la panda rossa è parcheggiata in divieto di sosta, o quando qualcuno, dice il sindaco, manomette i computer ......

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    25 Agosto 2015 - 21:09

    Purtroppo è in buona fede questo è il problema degli incapaci; non si rendono conto della gravità dei fatti che accodono intorno a loro; infatti un assessore, credo si chiami sabella, in una trasmissione televisiva diceva di avere chiesto ai vigili urbani, sempre assenti a Roma, che pare scortassero il funerale un rapporto scritto per poi valutare ...... è come chiedere all'oste se il vino è buono

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog