Cerca

Addio (con riserva)

Ignazio Marino si è dimesso da sindaco di Roma: "Ma potrei ripensarci entro 20 giorni"

Ignazio Marino si è dimesso da sindaco di Roma

Assediato, Ignazio Marino cede. O forse no: il sindaco di Roma, travolto in ultimo dallo scandalo rimborsi, fa l'atteso passo indietro. Definitivo? Mistero. Perché l'allegro chirurgo ci regala l'ultimo colpo di teatro: "Presento le mie dimissioni - spiega -, sapendo che queste possono per legge essere ritirate entro venti giorni". Così nella lettera con cui annuncia il passo indietro (a metà): "Non è un'astuzia la mia - aggiunge -, è la ricerca di una verifica seria, se è ancora possibile ricostruire queste condizioni politiche".

Pioggia di dimissioni - Schiacciato dalle cene (private) pagate con la carda di credito del Comune, il sindaco, all'angolo, stupisce ancora (in negativo). Dopo un'infinita sequela di disastri - dalla Panda rossa fino alle smentite papali, roba da record - Marino cede sotto al peso dell'accusa di aver portato al ristorante moglie, parenti e amici, spacciando il banchetto come pranzo di lavoro. Ci ha provato, fino all'ultimo, a coprire lo scandalo. Si è offerto di restituire 20mila euro (restituire?). Ma niente, niente da fare. Il Campidoglio lo ha "espulso", il premier Matteo Renzi (e il Pd) lo hanno scaricato. Nelle ultime ore, il diluvio: prima le dimissioni di Stefano Esposito, poi quelle di Marco Causi, dunque quelle di Luigina Di Liegro. Quindi la nota, ambigua, in linea con il personaggio. Dimissioni che assomigliano un po' a un "ricatto" al Pd, che resta nel limbo: davvero, Marino, avrà l'ardore di ritirarle? Difficile. Eppure vuole dare "fastidio" fino a quando gli sarà possibile farlo.

Una "aggressione" - Nella nota, Marino, prosegue: "Non nascondo di nutrire un serio timore che immediatamente tornino a governare le logiche del passato, quelle della speculazione, degli illeciti interessi privati, del consociativismo e del meccanismo corruttivo-mafioso che purtroppo ha toccato anche parti del Pd e che senza di me avrebbe travolto non solo l’intero Partito democratico ma tutto il Campidoglio". E ancora, l'ex sindaco aggiunge: "Tutto il mio impegno ha suscitato una furiosa reazione. Sin dall’inizio c’è stato un lavorio rumoroso nel tentativo di sovvertire il voto democratico dei romani. Questo ha avuto spettatori poco attenti anche tra chi questa esperienza avrebbe dovuto sostenerla. Oggi quest’aggressione arriva al suo culmine. Ho tutta l’intenzione di battere questo attacco e sono convinto che Roma debba andare avanti nel suo cambiamento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    09 Ottobre 2015 - 13:01

    Speriamo ci ripensi.Sarebbe un'ottima idea....Se ritorna tirerà a fondo quel poco che ne rimane del PCI/PDS/DS/Pd-dc.Speriamo.Varrebbe più di 1000 querele.

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    09 Ottobre 2015 - 07:07

    ahh mbecille il cambiamento e' stato in peggio . ma tu non vuoi vedere , strade piene di buche mucchi di pattume nelle strade e tanta sporcizia . poi vuoi far anche finta di essere onesto ?? vergognati portare a cena la famiglia e far pagare ai contribuenti il conto . sei veramente una vergogna non solo per il PD e per i politici perche' adesso tutti sono autorizzati a pensare che cosi' fan tutti

    Report

    Rispondi

  • lenzed

    09 Ottobre 2015 - 07:07

    Cosa? Ma chi crede di essere? Blatter?!

    Report

    Rispondi

  • Albatross

    09 Ottobre 2015 - 05:05

    NICK2 e come no? Marino ha toccato, Marino ha scoperchiato, Marino argine.....va bene che si possa essere di parte (e tu lo sei in maniera smodata) ma non al punto di non voler vedere la realtà (a meno che tu non sia un leninista più leninista di Lenin che affermava che era la realtà che doveva piegarsi alla teoria)...e, poi, se tu non fossi così pervicacemente stazionante su questo giornale, avresti letto le paginate assai critiche di Repubblica sul tuo beniamino...a meno che anche Repubblica, per te, sia un giornale di dx....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog