Cerca

Farsa continua

Roma, Ignazio Marino verso il ritiro delle dimissioni

Ignazio Marino

Farsa continua e quasi ufficiale: Ignazio Marino verso il ritiro delle dimissioni, forse già oggi, mercoledì 28 ottobre, oppure domani. Dopo la manifestazione di domenica a Roma dove ha incassato il supporto dei "fan", il sindaco-chirurgo non molla: piuttosto si farà sfiduciare in aula (Movimento 5 Stelle permettendo). Non cambia però la linea di un sempre più irritato Matteo Renzi, tanto che ai vertici del Pd non ci si rivolge più a Marino parlando di "sindaco di Roma". Ai suoi, secondo il Corsera, Renzi, parlando di Marino avrebbe detto: "Non ha più i numeri, dove pensa di andare?". Tutto vero. Eppure Marino pensa di andare a schiantarsi con la prova in aula: pronto a tutto pur di prolungare la farse (e dare fastidio a quel Pd che, de facto, lo ha ripudiato).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • romamaccio

    29 Ottobre 2015 - 10:10

    Anche se non è il mio presidente Renzi senza essere ondivaco alla maniera della sinistra, deve oblicare marino a dare le sue dimissioni altrimenti avranno buon gioco quelli che lo sostengono e appogiato a diventare sindaco per i soliti interessi di mafia capitale! ( e scordatevi che io SPARLI del primo ministro Renzi perchè a differenza della sinistra per il ruolo che ha gli porto rispetto)

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    28 Ottobre 2015 - 19:07

    Superata la farsa, il ridicolo, la comicità, lo squallore, costoro pensano che la questione sia interna al pd fregandosene altamente del dovere civico, sono da mettere al gabbio, come si dice a roma, e da buttare la chiave.

    Report

    Rispondi

  • aifide

    28 Ottobre 2015 - 18:06

    Sfiduciare? Dovrebbero cacciarlo a pedate!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    28 Ottobre 2015 - 13:01

    Ormai siamo alla farsa. C'è solo da ridere. Roma è un disastro. La viabilità è al collasso. Il settore dei trasporti è un disastro. La città è sporca e trasandata. Il giubileo è alle porte e nulla è pronto. Questa è una città abbandonata a se stessa. Marino è la prova vivente che quando una minoranza ideologizzata ha la meglio sulla maggioranza, il risultato può essere solo il disastro.

    Report

    Rispondi

blog