Cerca

Sindaco dimissionato

Ignazio Marino, bastonata a Renzi e Pd: "A Roma primarie farsa, non voterò"

Ignazio Marino, bastonata a Renzi e Pd:

"A Roma primarie farsa, io non voterò". L'ex sindaco della Capitale Ignazio Marino non perde occasione per picchiare duro su chi l'ha costretto a dimettersi: Pd e Matteo Renzi. Dopo aver partecipato a Parte Civile - Marziani in movimento, evoluzione del movimento spontaneo nato in rete per sostenerlo, Marino ha ricordato: "Le primarie sono un patto tra il partito e il vincitore delle primarie, io nel 2013 ho partecipato e vinto le primarie e il Pd non ha mantenuto il patto perché mi ha mandato a casa". "A questo punto - osserva ancora - mi chiedo che senso hanno le primarie se a tradirle è il partito che le organizza. Io non voterò e non mi stupisco se come me faranno tanti altri elettori di centrosinistra". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • La cugina di Gheddafi

    08 Febbraio 2016 - 12:12

    cane sciolto perchè negli altri partiti come funziona?

    Report

    Rispondi

  • arwen

    08 Febbraio 2016 - 11:11

    Come quelle che lo hanno portato a diventare il candidato "a sorpresa" del PD a Roma?

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    07 Febbraio 2016 - 20:08

    Si stavolta ci e arrivato Marino, si perchè nonostante non mi sono mai candidato in nessuna parte sia politica e anche per obby, e non avendo potuto studiare da ex PCI/PD dico che io l'ho capito prima di Marino come funzionano le cose, nel PD ti fanno candidare ti fanno fare i comizi e poi ordine di scuderia dall'alto si fa propaganda x un altro candidato, e un gioco delle 3 carte a scatola chiusa

    Report

    Rispondi

blog