Cerca

Poltrona maledetta

La Raggi ha scelto l'assessore al Bilancio: è il magistrato Tutino, nominato dal Pd

La Raggi ha scelto l'assessore al Bilancio: è il magistrato Tutino, nominato dal Pd

Sarà Salvatore Tutino l'assessore al Bilancio del Comune di Roma. L'annuncio ufficiale da parte della sindaca grillina Virginia Raggi potrebbe arrivare già oggi o al massimo domani. Tutino è un magistrato della Corte dei Conti, dove è approdato su richiesta della stessa Corte dopo che per alcuni anni aveva collaborato con i magistrati contabili da esterno sui temi della contabilità pubblica. Tutino è anche un economista e un esperto di questioni fiscali. Ha a lungo collaborato con il Cer (Centro Europa Ricerche) ed è stato direttore del Secit, Servizio centrale ispettivo tributario. Ancora aperta, ma in via di chiusura, invece, la partita dell'assessorato alle Partecipate.

La poltrona maledetta - Il magistrato raccoglierà la breve eredità di Marcello Minenna, il dirigente Consob dimessosi il primo settembre, dopo neanche due mesi di mandato, insieme alla capo di gabinetto Carla Raineri. Una poltrona tribolatissima, visto che anche l'ex procuratore generale della corte dei Conti del Lazio Raffaele De Dominicis, in predicato di diventare assessore, è stato silurato dai 5 Stelle perché indagato dalla procura di Roma per l'accusa di abuso di ufficio. Nel frattempo si sarebbe sulla buona strada anche per l'assessore alle Partecipate, da individuare in seguito allo spacchettamento della delega annunciata dalla sindaca: si tratterebbe di un alto rappresentate delle forze dell'ordine, il cui nome resta top secret.

La faida grillina - Non tutti dentro l'agitato M5S romano parrebbero gradire la scelta di Tutino, nominato a fine 2013 dal governo di Enrico Letta tra i 5 nuovi consiglieri della Corte dei conti", decisione all'epoca contestata dagli stessi 5 Stelle. Secondo il Corriere della Sera Carla Ruocco (membro del direttorio grillino) e la deputata Laura Castelli avrebbero già espresso le loro remore alla Raggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • miraldo

    23 Settembre 2016 - 19:07

    Pd e M5s uguali sono, comunisti e ladroni..............................

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    23 Settembre 2016 - 17:05

    Vuoi vedere che la raggi o, forse meglio, i suoi manovratori hanno fregato tutti infiltrandola nei grillini mentre è invece una pervicace e determinatissima piddina?

    Report

    Rispondi

  • rocc

    23 Settembre 2016 - 17:05

    e ti pareva che alla fine la Raggi non prendeva qualcuno del Pd? 700.000 romani (fra cui il sottoscritto) l'hanno votata al ballottaggio contro un pd, proprio perchè non volevano uno del pd al comune....ma ha ragione ariete 84

    Report

    Rispondi

    • bruno osti

      24 Settembre 2016 - 18:06

      evidentemente non c'era nessuno di alta professionalità e, soprattutto, di esperienza, nel MOV. Non parliamo del CDX, che lì il vuoto è assoluto

      Report

      Rispondi

  • fausta73

    23 Settembre 2016 - 16:04

    A me non interessa di che partito sono, basta che siano persone competenti e oneste.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog