Cerca

Parla il testimone chiave

Caos M5S: "Dietro c'è un ricatto. Vi spiego che fine farà Virginia"

19 Dicembre 2016

3
Caos M5S: "Dietro c'è un ricatto. Vi spiego che fine farà Virginia"

Le frequentazioni tra Virginia Raggi e Raffaele Marra, il dirigente del Campidoglio arrestato lo scorso sabato per corruzione, sarebbero cominciate ben prima che la grillina diventasse sindaco di Roma. Il testimone centrale dell'inchiesta sulle nomine al Comune di Roma, Rodolfo Murra, ha riferito ogni dettaglio ai magistrati sulla natura del rapporto tra i due. Un legame stretto che conferma, se ce ne fosse stato ancora bisogno, come Morra non fosse "uno dei 23 mila dipendenti del Comune di Roma", come aveva detto la stessa Raggi, ma un elemento chiave per l'amministrazione pentastellata.

Murra, che fino allo scorso settembre è stato capo dell'Avvocatura del Campidoglio, aveva raccolto una confidenza del braccio destro della Raggi e in un'intervista al Corriere della sera, ha ricordato come: "fosse stato reclutato come punto di riferimento in Campidoglio. Lui poi ha preso il potere in pieno e noi abbiamo sempre pensato che alla base di tutto ci potesse essere un ricatto". Murra non si sbilancia sui dettagli, ma ricorda: "So soltanto quello che mi diceva lui in continuazione: 'So tutto di loro, prima o poi parlerò. E se parlo, non so che cosa succede'".

Il sospetto che Murra parli ora solo perché è stato rimosso dal suo incarico è legittimo. Lui stesso però ci tiene a smentire: "Sono arrabbiato, ma non per la rimozione. Ce l'ho con loro per la macchinazione sulla richiesta di parere all'Anac sulla nomina a capo di gabinetto di Carla Raineri. A Marra l'ho detto chiaro: con me avete chiuso. Avete strumentalizzato Cantone per cacciare Raineri. E avete distrutto il mio lavoro".

Dopo l'ultimo scandalo in Comune, Grillo ha imposto l'ultimatum alla Raggi, costringendola ad allontanare il suo capo di gabinetto e il vicesindaco, Romeo e Frongia. Una mossa che potrebbe essere fatale per la grillina: "Parlare da soli con lei era impossibile. Senza di loro la sindaca non può far niente".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • boss1

    boss1

    19 Dicembre 2016 - 16:04

    povera Virginia mi fa veramente compassione, si trova coinvolta in un impiccio grosso creato da altri.

    Report

    Rispondi

  • soter66

    19 Dicembre 2016 - 12:12

    Complimenti a Grillo per avere selezionato un bel candidato a sindaco di Roma,AH!AH!AH!

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    capitanuncino

    19 Dicembre 2016 - 11:11

    ahiahiahi...

    Report

    Rispondi

media