Cerca

ignobile

Roma, violenza sessuale su una turista: arrestato portiere d'albergo egiziano

7
Roma, violenza sessuale su una turista: arrestato portiere d'albergo egiziano

Un portiere d'albergo egiziano, 36 anni, avrebbe violentato a Roma una turista svedese nella sua stanza dell'Hotel del Corso che la ospitava durante la sua vacanza nella Capitale. A denunciare il fatto ad una pattuglia di passaggio, intorno alle 4.30 del mattino, sarebbe stata una coppia di svedesi, amici della ragazza, allertati dalle sue grida spaventate. Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine, la svedese, 30enne, era rientrata in camera con un'amica dopo i festeggiamenti e proprio lì sarebbe stata colta di sorpresa dal portiere notturno, colto in flagrante dopo essere stato beccato dalle telecamere di sorveglianza mentre usciva seminudo dalla camera della turista. L'egiziano, licenziato dall'Hotel del Corso, è stato posto in stato di fermo dove ancora si trova, in attesa del completamento degli atti necessari.

L'ignobile gesto è stato condannato dall'Hotel che in una nota ha dichiarato: "Riteniamo spregevole e disumano, il comportamento del portiere notturno, indipendentemente se verrà accertata la molestia o quant'altro. Ci teniamo pertanto a precisare che c'è in corso un accertamento delle autorità giudiziarie con il quale la direzione sta collaborando ed esprimiamo la massima vicinanza alla ragazza vittima dell'episodio. Il portiere notturno stava facendo un periodo di prova dal mese di novembre con un contratto a termine (3 mesi) cessato con effetto immediato. [...] A salvaguardia della ragazza, in questo momento particolare, abbiamo provveduto a sistemarla presso una diversa struttura a nostre complete spese". A rammaricarsi per l'accaduto è anche la sindaca Virginia Raggi che ha subito incontrato la turista dopo l'accaduto, garantendole non solo la sua vicinanza ma anche quella di tutto il Campidoglio, per tutta la durata del suo soggiorno: "La ragazza è stanca però sta bene. La polizia locale ed il Campidoglio le garantiranno assistenza per tutto il suo soggiorno. Ci prenderemo cura di lei. È un episodio che ovviamente ci indigna. Questi fenomeni sono assolutamente intollerabili. Devo ringraziare la polizia locale che è subito intervenuta".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcello1961

    03 Gennaio 2017 - 02:02

    Dico una cosa: ma è possibile che con tutta la fame di lavoro che c'è in Italia, in un bel posto, nel cuore di Roma, bisogna dare lavoro ad uno straniero? Non ditemi che sono lavori che gli Italiani non vogliono fare perché non ci credo! (Se fossi disoccupato lo fare subito!) Chissà quanti diplomati all'alberghiero (a Roma ci sono diversi Istituti) sono disoccupati... Non è per razzismo ma per priorità.

    Report

    Rispondi

  • marcello1961

    03 Gennaio 2017 - 02:02

    Quante risorse! In Italia abbiamo bei Tesori! No, non sono quelli artistici, per i quali siamo conosciuti in tutto il mondo. Sono i carceri! Sono pieni zeppi di risorse! E molto spesso le andiamo a pescare in acque internazionali e addirittura in acque di altri Paesi! Siamo ricchi!!!

    Report

    Rispondi

  • francori2012

    02 Gennaio 2017 - 18:06

    Vi rendete conto di che gente ci portiamo in casa? Questo idiota,viene da noi,per migliorare la sua esistenza e lavora in un albergo che molti africani sognano. Vedendo una tipa,un po "bevuta",si infoia e pensa di sfogare i suoi "Istinti belluini".Tanto qui,le donne sono tutte "Puttane" e aspettano solo d'essere maltrattate. Mal glie ne incolse! Francori2012

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media