Cerca

invadono un assessorato

Roma, i rom scendono in piazza: "Non lasciamo il campo senza alternative. C’è il rischio che aumenti la delinquenza"

0
Roma, i rom scendono in piazza:  " Non lasciamo il campo senza alternative. C’è il rischio che aumenti la delinquenza"

I rom scendono in piazza per protestare contro la chiusura dei campi nomadi proposta dal sindaco Virginia Raggi. Si sono opposti, in particolar modo, alla chiusura del Camping River, zona privata gestita dalla onlus Isolaverde. "Siamo stati ingannati tante volte - ha dichiarato un nomade residente in Italia da 10 anni, come riporta Il Giornale - Si parla di sgomberi, ma prima vogliamo un’alternativa. Non lasciamo il campo senza alternative. Se mandano tutti in strada c’è il rischio che aumenti la delinquenza. E qui abbiamo anche dei disabili: chi deve fare la dialisi, chi ha la sindrome di down, chi ha la dislessia, c’è anche un bimbo sordomuto". I manifestanti hanno minacciato di marciare fino al Campidoglio nel caso in cui non si trovasse una soluzione. La richiesta è stata anche spalleggiata anche dall'Associazione Nazione Rom che ha preteso un incontro con la Raggi.  

Sul caso si è espresso Maurizio Politi, consigliere municipale per Fratelli d'Italia e ha dichiarato :"L' ennesima vergogna della Giunta Raggi, i rom occupano la sede dell'assessorato alle politiche sociali e l'amministrazione invece di usare le maniere forti, decide di trattare". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media