Cerca

L'orrore

Roma, studentessa violentata per tutta la notte. Per salvarsi si è calata nuda dalla finestra

2
Roma, studentessa violentata per tutta la notte. Per salvarsi si è calata nuda dalla finestra

Sembra l'incipit di un film horror quello che è andato in scena nella notte fra sabato 22 e domenica 23 e che si è risolto solo questa mattina, a Roma. Una studentessa di 26 anni, ha denunciato di essere stata sequestrata e violentata più volte da un uomo di 33 anni. La ragazza, riporta il Messaggero, è riuscita a salvarsi approfittando di un momento di distrazione: pare che durante la notte dell'orrore il suo aguzzino avesse abusato pesantemente di stupefacenti, e lei sia riuscita quindi a rifugiarsi prima in bagno e poi a calarsi dalla finestra, nuda, appendendosi allo stendino dei panni. Urlando, è riuscita a richiamare l'attenzione dei vicini, che l'hanno poi tratta in salvo. Il dramma si è svolto a via Catania, nei pressi di piazza Bologna. 

Non credeva, la studentessa romana, che quella notte si sarebbe trasformata nella più tragica della sua vita. Per mantenersi, la 26enne fa la escort, ed aveva concordato una prestazione sessuale a pagamento con l'uomo, che le era sembrato insospettabile. E invece, è stata costretta a vivere un incubo, con continue violenze e soprusi. "Era educato nei modi, poi quando ha chiuso la porta dell'appartamento è cambiato. Mi ha stretto i polsi con violenza minacciando di uccidermi se non avessi fatto sesso gratis con lui" ha spiegato agli inquirenti. "Avrà usato almeno tre dosi di cocaina, era sempre più cattivo" ha continuato, dopo essere stata salvata dagli agenti del commissariato di Porta Pia. L'uomo aveva dei precedenti simili: aveva già violentato una donna, minacciandola con un coltello. Ma non solo, dopo un rifiuto di un bacio, aveva anche picchiato un'altra malcapitata. Ora è stato arrestato, l'accusa è di violenza sessuale, sequestro di persona e minacce aggravate.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • oenne

    24 Luglio 2017 - 19:07

    e e e e sarà hurrà libero come gli attuali mao mao sans papier mais aveç le portable

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    24 Luglio 2017 - 18:06

    ha, giusto, studentessa che fa la puttana in casa, tutto perbene, il problema mi sembra circoscritto ad un mancato pagamento. mhmm, questo è grave, chi lavora va sempre pagato, amenochè non fallisca la ditta ed intervenga la cgil con i Pd-oti al seguito..

    Report

    Rispondi

media