Cerca

Bomba sui grillini

Roma, richiesta di rinvio a giudizio per Virginia Raggi: falso per la vicenda Marra, niente abuso d'ufficio

28 Settembre 2017

4
Roma, richiesta di rinvio a giudizio per Virginia Raggi: falso per la vicenda Marra, niente abuso d'ufficio

La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per la sindaca della Capitale Virginia Raggi per l'accusa di falso in relazione alla nomina di Renato Marra, fratello del suo ex braccio destro Raffaele Marra, all'incarico di capo dipartimento per il turismo. Per la nomina di Renato Marra, la Procura ha anche chiesto il giudizio per abuso d'ufficio per Raffaele Marra, attualmente sotto processo per corruzione in concorso con l'imprenditore Sergio Scarpellini e ormai fuori dall'amministrazione comunale a seguito di "sue dimissioni irrevocabili": trattandosi della pratica che riguardava il
fratello, Raffaele - secondo gli inquirenti - si sarebbe dovuto astenere e invece si attivò procurando al suo congiunto «un
ingiusto vantaggio patrimoniale» costituito sia dalla "illegittimità della nomina e sia dall'attribuzione di una fascia retributiva superiore a quella posseduta".

"Non commentiamo mai le scelte della magistratura e le vicende processuali, siamo garantisti coi nostri avversari, a differenza degli altri partiti", è la reazione del presidente del Pd Matteo Orfini. "Per mesi i media mi hanno fatto passare per una criminale, ora devono chiedere scusa a me e ai cittadini romani. E sono convinta che presto sarà fatta chiarezza anche sull'accusa di falso ideologico", si consola la Raggi, per l'archiviazione dell'accusa di abuso d'ufficio. Anche Beppe Grillo e Davide Casaleggio hanno espresso soddisfazione per la caduta di questa accusa.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sergio costa

    28 Settembre 2017 - 16:04

    cari magistrati,è facile oggi criticare e condannare ancora più facilmente. La giustizia talvolta segue la politica

    Report

    Rispondi

  • arwen

    28 Settembre 2017 - 13:01

    Eppure c'era un tempo in cui voi condannavate la magistratura politicizzata......La Raggi viene rinviata a giudizio solo xchè è del M5s, altrimenti nn si spiega la motivazione di tanto accanimento su nulla. Se fosse giusto e corretto processare la Raggi, allora, andrebbero processati tutti i sindaci degli ultimi 30 anni. Così facendo nn si cava un ragno dal buco e Roma rimane un cesso!

    Report

    Rispondi

  • ghinoditacco2

    28 Settembre 2017 - 12:12

    Io non proverei tanta soddisfazione. Il reato di abuso in atti d'ufficio è, infatti, notevolmente meno grave di quello di falsità ideologica. E' una differenza che alla Raggi, avvocato, non dovrebbe sfuggire. Oppure vuol dire che ha imparato fin troppo presto , e fin troppo bene, il linguaggio politichese, tanto avversato dai cosiddetti "nuovi" della politica.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media