Cerca

Aggredito con un punteruolo

dall'amante della moglie

Aggredito con un punteruolo
Ha sorpreso la moglie in compagnia dell’amante ed è stato colpito dal rivale con un punteruolo. L’uomo, un 36enne romano, era stato lasciato dalla moglie, una giovane cubana, da circa tre settimane, aveva fissato un incontro nel tentativo di riconquistarla e tornare insieme a lei. Ma la ventenne straniera aveva già intrapreso una nuova relazione con un falegname di Albano Laziale. Oggi il romano tradito è ricoverato al pronto soccorso dell'Ospedale San Giovanni dell'Addolorata di Roma in prognosi riservata per ferite al capo, al braccio sinistro, al polmone sinistro e frattura della scapola sinistra, cagionate da arma da punta. Le indagini, condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere, hanno portato nello stesso pomeriggio di ieri al fermo, per tentato omicidio, del falegname, incensurato, di 20 anni, con il quale il ferito aveva avuto un acceso diverbio.
Il ferito avrebbe sorpreso la donna in compagnia del falegname, il quale, al termine dell'accesa lite scaturita dal casuale incontro, ha colpito ripetutamente il romano in più parti del corpo con il punteruolo, dandosi, successivamente, alla fuga insieme alla donna. L'aggressore è stato individuato poche ore dopo presso l'abitazione dei propri genitori, in zona Monteverde a Roma, dai Carabinieri che, sulla base delle testimonianze rese dai protagonisti della vicenda e delle prime ammissioni dello stesso falegname lo hanno sottoposto a fermo. Il ragazzo è ora a disposizione dell'Autorità Giudiziaria presso la Casa Circondariale di Roma «Regina Coeli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog