Cerca

Viterbo, abusavano di tre bambine

A processo due gemelli, padre e zio delle vittime

Viterbo, abusavano di tre bambine
Inizierà domani a Viterbo il processo a carico di due gemelli 47enni accusati di atti di pedofilia ai danni di tre bambine. Le piccole, che all’epoca dei fatti avevano 5, 8 e 10 anni sono le figlie di uno dei due fratelli sardi e quindi le nipoti dell’altro.

Dalle indagini è emerso che le violenze sessuali, si sono protratte per mesi, tra il 2006 e il 2007 e venivano perpetrate all’interno dell’abitazione in cui vivono le bambine, a Bognoregio, sia quando la madre era assente sia quando i due uomini riuscivano ad appartarsi con una di loro senza destare sospetto. Venuti a conoscenza degli abusi, gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Viterbo arrestarono immediatamente il padre delle bambine, Cesare Saba. Il fratello Loriano, residente da anni in Austria, fu catturato invece alcune settimane dopo, non appena sceso dal treno con il quale era tornato in Italia per trascorrere un periodo di vacanza proprio in casa delle sue piccole vittime.

Il processo sarà basato sui risultati degli incidenti probatori eseguiti sulle bambine, che, con l'ausilio degli assistenti sociali e di uno psicologo, avrebbero ricostruito dettagliatamente gli abusi cui venivano sottoposte dal padre e dallo zio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog