Cerca

Fracci scatenata contro Alemanno: vergogna/ Guarda il video

L'ex étoile della Scala accusa il sindaco di non averle rinnovato il contratto

Fracci scatenata contro Alemanno: vergogna/ Guarda il video
Per un'etolie come lei, forse, è stata una caduta di stile. Scagliarsi a quel modo con il sindaco Alemanno, è qualcosa che poco si addice ad un'ex prima ballerina della Scala.
E' successo oggi al teatro dell'Opera di Roma. Il sindaco Gianni Alemanno prima è stato accolto da una platea di lavoratori dello spettacolo inferociti contro il decreto sulle fondazioni liriche recentemente approvato dal Governo. Poi è stata la volta della Fracci.
A gran voce e col viso rosso di rabbia, la ballerina ha aspettato che il primo cittadino della Capitale tornasse a sedersi in platea per gridargli contro: "Vergogna, in due anni non mi hai mai ricevuto". Rossa in volto, la ballerina che da poco non ricopre più il ruolo di direttrice del corpo di ballo del teatro dell'Opera, ha continuato ad additare il sindaco, prima parlandogli da distanza, poi avvicinando le mani al volto di Alemanno, per poi toccargli la gamba e di nuovo le dita che si muovono additando Alemanno: "È colpa tua". Poi è tornata a sedersi al suo posto, dall'altro lato della sala.

La risposta di Alemanno - "Ho tutto il rispetto per la carriera artistica di Carla Fracci, ma credo che per il Teatro dell'Opera di Roma sia giusto voltare pagina". Carla Fracci, riferisce il sindaco, "si lamentava perchè non l'ho incontrata. Lo farò ma il problema è che all'Opera di Roma bisogna dare spazio ai giovani e voltare pagina. Lei mi chiede il rinnovo di un contratto (quello di direttore del corpo di ballo ndr) che però io, con tutto il rispetto, ritengo superato. Capisco la sua amarezza, ma non possiamo farci nulla".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino69

    22 Maggio 2010 - 16:04

    Provate a pensare in che mani siamo. La Compagnia si ingrossa, quella dei comunisti ai posti di comando. Sono da tutte le parti, in Rai, nelle cariche piu' importanti dello stato e quello che hanno non basta mai.Speriamo li stiano togliendo dai peri. sta vecchiarda, puo' starsene finalmente a casa e non rompere piu'. Potrebbe fare scopa con Santoro, li dovrebbero seguire, il Travaglio (poveretto che misero personaggio) Vaime, Baffo di tricheco con patata in bocca, e tutta la cricca che si accompagna. Se avete posto caricatevi anche Gad, e un po' di pseudo giornalisti, come la Concita(ma scusate, il nome e' comunista doc.?)ecc...ecc... Dai tutti sul carrozzone della LA COMPAGNIA

    Report

    Rispondi

  • ruggiero5

    22 Maggio 2010 - 11:11

    nel suo volto ,a parte i segni della vecchiaia a cui si devono rassegnare anche le cosiddette etoiles,si vedeva la rozzezza,la cattiveria,la maleducazione di una vecchia stella che non si vuole rassegnare ad essere sostituita ,arrivando persino ad alzare le mani.non so come alemanno abbia fatto a non perdere il self control nel vedersi toccare da una becera comunista del cav....che si è sentita ferire nel portafoglio.io avrei reagito nonostante fosse donna perchè lei ha mancato di rispetto al sindaco della capitale e presidente dell'opera che puo' sostituire la direttrice con chi vuole quando è in scadenza di conrtratto.oltretutto la signora ,ma quale signora,tratta e ha trattato le sue allieve ed allievi sempre con alterigia e disprezzo della persona e percepisce un lauto stipendio anche come assessora di un comune del fiorentino.si rassegni e vada in pensionecon una bellissima liquidazione,alla faccia di noi miseri mortali che dobbiamo fare grandi salti per arrivare a fine mese.

    Report

    Rispondi

  • giuseppe45

    20 Maggio 2010 - 14:02

    Sei stata grandissima, hai portato il nome dell'Italia in tutto il mondo... tutti i riconoscimenti li hai avuti. Lascia lo spazio ad altre idee..., non decadere con il comportamento scorretto, hai sbagliato. Aiuta piuttosto i giovani con consigli (gratuiti), non attaccarti alla poltrona, di soldi non ne hai bisogno. Arriva per tutti il momento di lasciare....

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    18 Maggio 2010 - 18:06

    a parole largo ai giovani, ma in pratica questa gente (in genere di sinistra) che predica sempre bene e razzola peggio, vive in simbiosi con la lucrosa poltrona che ha arraffato. Largo ai giovani ( di talento) e basta con tutti i privilegi, carla vai in pensione come facciamo noi tutti, te lo dice un pensionato. ( e abbi un poco di pudore ! )

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog