Cerca

Albero crolla su chiosco di fiori nel centro di Roma

Il crollo alle 5 di mattina. Salvo il proprietario, scappato dal locale. E' il terzo caso in due anni

Albero crolla su chiosco di fiori nel centro di Roma

Tragedia la prima volta; drammatica fatalità la seconda. Ma se succede una terza, forse fortuna e malasorte non c'entrano più.
Mercoledì mattina all'alba, infatti, nel viale alberato di via Nemorense a Roma, si è registrata la caduta di un altro albero, evidentemente malato e infiacchito dallo smog, dalla mancata manutenzione e dalle incerte condizioni meteorologiche degli ultimi giorni. Il tronco è finito direttamente sul chiosco di fiori di via Nemorense, davanti il parco. Fortunatamente il gestore egiziano ha avuto il sono leggero e, sentento il poco rassicurante scricchiolio, è uscito dal chiosco sottraendosi a morte sicura.

Nonostante il lieto fine, tuttavia, non si può soprassedere su un problema (quello degli alberi malati e "traballanti") che negli ultimi due anni ha già mietuto due vittime. Se il fioraio si è salvato grazie al suo intuito (molti si sarebbero rigirati nel letto), altrettanto bene non è andata nel 2008 al tredicenne Nicolò Blois che, il 4 novembre 2008, perse la vita travolto da un albero in via Lucio Mario Perpetuo, mentre giocava in giardino. Stessa sorte il 18 febbraio 2009 anche per Daniele Innocenzi, un motociclista romano di 54 anni, colpito mortalmente da un grosso ramo staccatosi da una pianta che costeggiava la Colombo, l'arteria stradale che porta nel cuore della capitale.

Insomma tagli o non tagli, debiti, ristrettezze economiche o meno, ora gli stessi politici scendono in strada per chiedere un intervento risolutore.
"So che i fondi per l'ordinario e lo straordinario sono pochi - afferma in una nota Samuele Piccolo, Vicepresidente del Consiglio comunale - ma se non vogliamo che le emergenze si trasformino in tragedie dobbiamo intervenire subito".
Rincara la dose il consigliere Pdl del Municipio II Massimo Inches.
"Domani presenterò una mozione urgentissima nel consiglio del municipio Roma II, chiedendo l’immediato monitoraggio di tutte le essenze arboree, se il parco è sicuro per i cittadini e di accertare eventuali responsabili su quanto avvenuto, sia a livello municipale che comunale, senza guardare in faccia nessuno".
Infatti, ciò che colpisce, è che le piante di via Nemorense erano state potate solo pochi mesi fa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog