Cerca

Culle termiche in farmacia per i bimbi abbondonati

L'iniziativa di Farmacap in collaborazione con l'assessorato alle Politiche sociali del Comune di Roma

Culle termiche in farmacia per i bimbi abbondonati
Culle termiche nelle farmacie per accogliere i bambini abbandonati. L'iniziativa per i neonati e le neomamme che vogliono restare nell'anonimato ma aiutare i loro figli nasce dalla collaborazione tra Farmacap (Azienda speciale farmasociosanitaria capitolina) e l'assessorato alle Politiche sociali del Comune di Roma. "La farmacia un bene in Comune", è questo il nome del progetto presentato in Campidoglio, che partirà prima in una farmacia a Colle Prenestino e sarà operativo dal mese di ottobre.

Marco Penna, vicepresidente della Farmacap ha spiegato che "l'iniziativa rientra in una serie di attività a sostegno della genitorialità e a tutela della vita nascente. Accanto a questo le farmacie comunali offriranno alle future mamme informazioni e indicazioni sull'importanza dell'allattamento materno garantendo inoltre, telefonicamente, l'opportunità di consultare gli psicologi dell'azienda che sapranno consigliare le donne in gravidanza alle prese con problematiche sociali e psicologiche".

"La vita - commenta l'assessore alle Politiche sociali, Sveva Belviso - è un dono che va tutelato e valorizzato e il Comune di Roma, attraverso questa iniziativa vuole offrire un futuro migliore a quei bambini che non possono essere allevati e cresciuti dalle proprie madri. La famiglia è al centro dell'azione di governo del nostro assessorato e dell'intera amministrazione capitolina".

Soddisfatto dell'iniziativa il presidente della Farmacap Franco Condò: "Con questo progetto Farmacap, con le sue 42 farmacie, si conferma un punto di riferimento socio-sanitario di grande importanza, soprattutto nelle aree marginali della Capitale. Un ruolo la cui bontà è stata confermata dall'indagine sulla qualità della vita e dei servizi pubblici locali di Roma pubblicata nel giugno scorso che ha posto la Farmacap tra le realtà più apprezzate dai nostri concittadini. Nonostante i problemi del settore farmaceutico e la crisi economica che investe tutti i settori socio economici del territorio, la Farmacap è riuscita a migliorare i propri servizi. Nei prossimi due anni apriremo altre cinque farmacie in periferia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog