Cerca

Roma, imbrattata la Scala Santa

Erano scritte offensive a sfondo sessuale rivolte al Papa. Alemanno: "Imbecilli incivili, solidarietà a Benedetto XVI"

Roma, imbrattata la Scala Santa
Brutto risveglio per la capitale. Ieri sera , intorno alle 23.40, ignoti utilizzando un pennello e della vernice rossa hanno imbrattato i gradini della "Scala Santa" in piazza San Giovanni  a Roma con delle scritte offensive a sfondo sessuale rivolte direttamente al Papa, in italiano. Alcune frasi erano in lingua straniera altre addirittura incomprensibili.

A dare l’allarme un passante che avrebbe visto un uomo imbrattare questi gradini. Sul posto è giunta una pattuglia del commissariato Esquilino ed è stata avvisata l’Ama per provvedere alla cancellazione delle scritte. Le scritte sono già state cancellate.

Solidarietà al Santo Padre - «L'ennesimo gesto da imbecilli che cercano la ribalta mediatica con atti di assoluta inciviltà che hanno profanato la Scala Santa, un luogo santo e caro ai romani e ai pellegrini che vengono nella nostra città da tutto il mondo». Così il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, commenta le frasi ingiuriose contro il Papa apparse sulla Sala Santa. «A nome mio e della Giunta comunale voglio esprimere la piena solidarietà al Pontefice per le scritte rivolte alla sua persona, prontamente rimosse già questa notte dall'Ufficio decoro urbano».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • studiolegaledevaleri

    03 Luglio 2010 - 04:04

    Condivido l'opinione del nostro sindaco. Occorre però porre un freno all'andazzo attuale per cui tutto ciò che ha a che fare con le opere della Chiesa è malfatto o poco chiaro. Buna parte della stampa fomenta questo atteggiamento e poche testate mantengono il giusto equilibrio. Avv. De Valeri Roma

    Report

    Rispondi

blog