Cerca

Gli immigrati regolari preferiscono la Capitale

Quasi 200mila i permessi di soggiorno a Roma, solo 7mila i clandestini espulsi in 10 mesi.

Gli immigrati regolari preferiscono la Capitale
Trecentomila immigrati regolari a Roma e provincia. Di questi 186mila vivono nella Capitale. Una sorta di città degli stranieri in città, se si considera che il loro numero è uguale agli abitanti di Parma o Reggio Calabria. I dati sono stati forniti ieri dall’Ufficio Immigrazione della Questura di Roma, che ha tracciato il bilancio dell’attività svolta. La comunità romena, tra Roma e provincia, ha raggiunto le centomila presenze, quanto i cittadini di Udine o Andria, mentre numerosa è la presenza di filippini, ai quali seguono gli ucraini, i bengalesi, i peruviani, i cinesi, gli albanesi e gli indiani. Tra i comuni con il maggior numero di extracomunitari ci sono Anzio (2.500 immigrati), Guidonia (2.075), Ladispoli (1.600) e Monterotondo (1.200). Meno stranieri abitano invece a Montecelio, Gorga, Ienne e Arcinazzo Romano. Sono 215mila gli extracomunitari, prevalentemente donne (118.459 a fronte di 96.541 uomini), di cui la Questura cura la posizione amministrativa e assicura il fotosegnalamento in stretto rapporto con la Polizia scientifica. In 10 mesi 105mila extracomunitari sono stati fotosegnalati per il rilascio del rinnovo del permesso di soggiorno. L’Ufficio immigrazione, diretto da Maurizio Improta, ha rilasciato nello stesso periodo 188mila permessi di soggiorno, di cui 88.253 elettronici. Il 41 per cento degli stranieri è titolare dei permessi per motivi di lavoro, mentre sono 1.400 quelli che hanno richiesto asilo alla IV Sezione. «Da un lato c’è massima attenzione agli immigrati che vogliono vivere nel rispetto delle regole», ha detto il questore Francesco Tagliente, «dall’altro c’è massimo rigore per chi si pone in condizione di illegalità». Su circa 7mila extracomunitari espulsi a Roma da agosto scorso, 4.207 sono stati colpiti dall’ordine di lasciare il territorio nazionale e 432 trattenuti presso il Cie di Ponte Galeria. Sono invece 1.783 i comunitari allontanati per insussistenza delle condizioni di soggiorno o perché ritenuti pericolosi, 700 rimpatriati e oltre 12 mila gli stranieri accompagnati all’Ufficio immigrazione negli ultimi 10 mesi nell’ambito delle attività di contrasto alla criminalità, alla prostituzione ed alla messa in sicurezza degli insediamenti abusivi.

di Rita Cavallaro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bobrock

    30 Giugno 2011 - 16:04

    Vive per starda cosi? e dove vanno a dormire e a fare i bisogni? Nessuno ha mai pensato che potrebbero essere causa di malattie strane, sono satai visitati? ma siamo impazziti! Ho questa gente si aiuta davvero o si spediscono a casa loro, che senso ha tenere della gente cosi?

    Report

    Rispondi

  • spalella

    30 Giugno 2011 - 15:03

    settemila clandestini ... espulsi ? ma non facciamo ridere, saranno stati ammoniti, di espulsione vera non se ne parla proprio.

    Report

    Rispondi

blog