Cerca

Getta figlio di 2 anni nel Tevere Dopo lite con la compagna

Tragedia nella Capitale: i sommozzatori stanno cercando il bambino lanciato el fiume dal papà che ha confessato: "Sono stato io"

Getta  figlio di 2 anni nel Tevere Dopo lite con la compagna

Ha lanciato il figlio di 18 mesi anni nelle acque del Tevere all’altezza di Ponte Mazzini a Roma. L’episodio è avvenuto questa mattina e del piccolo si sono perse le tracce. L’uomo, un venticinquenne italiano, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile. Secondo quanto ricostruito dai militari, l’uomo si era allontanato dalla propria abitazione con il bambino dopo una lite con la propria compagna. Alcuni testimoni hanno raccontato ai carabinieri di aver visto l’uomo mentre lanciava il bambino nel fiume. Al momento sono in corso le ricerche dei sommozzatori dei Carabinieri per rintracciare il piccolo nel Tevere. Alcuni testimoni hanno riferito ai militari di aver visto il giovane gettare il piccolo nelle acque del fiume: "Era spaventato, piangeva disperato quando il padre l'ha gettato nel fiume". Interrogato in caserma l'uomo, un pregiudicato con precedenti per droga, avrebbe confessato: "Sono stato io". Da una più esatta ricostruzione, il romano disoccupato, dopo avere litigato con la compagna (non era sposato con la madre del bimbo) ha sottratto il piccolo alla zia e alla nonna alle quali era affidato. La compagna era ricoverata in ospedale. La coppia litigava spesso per affidamento del figlio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marghe

    20 Febbraio 2012 - 15:03

    E' da quando e' successo che non faccio altro che cercare notizie e sentir dire che c'e' stato un miracolo...qualcuno ha trovato il piccolo e l'ha messo in salvo al caldo. Credo che la colpa sia di tutta la societa', le assistenti sociali dovevano immaginare a quanto potesse arrivare un padre padrone, la nonna e la zia che subito quando e' arrivato in casa quello schifoso dovevano chiamare la polizia.. la guardia giurata che almeno poteva pensare di buttarsi..se non hai un minimo di coraggio non fai quel lavoro..questo e' il mio banale pensiero di mamma infermiera di 35 anni. Intanto l'ennesimo angelo cucciolo e' finito in una maniera atroce. NB sono cattolica praticante ma a quella persona farei passare quello che ha passato il figlio attacato a una corda e gettato e ripescato fino ad asideramento, poi recuperato e messo ai lavori forzati a vita. Con un pezzo di pane e un bivcchier d'acqua per pranzo e cena. E' gia' troppo.

    Report

    Rispondi

  • falkrr900

    05 Febbraio 2012 - 15:03

    I Bambini sono l'essenza della natura umana, sono il tutto ciò che rappresenta l'essere umano. Chi usa violenza contro un bambino non ha più il diritto di appartenere al genere umano e quindi perdendo questo diritto non può più rivendicare di essere trattato come tale. Questa premessa è doverosa poichè io personalmente non avrei nessuna difficolta, nessuna remore e nessun rimpianto sottrarre la vita, goccia a goccia, tra lunghe e indicibili sofferenze a una bestia di tal fatta. la morte per un'essere del genere dovrebbe essere agognata, desiderata, supplicata come un'assetato nel deserto desidera l'acqua o come un'innamorato desidera i baci e le attenzioni della sua donna. Caino uccise suo fratello Abele, ma nemmeno lui si sarebbe sognati di scannare suo nipote in fasce. Spero quindi che la legge della galera, molto più equa di quella dei tribunali Italiani, faccia il suo corso e trasformi una lieve sentenza all'ergastolo in un'incubo senza risveglio

    Report

    Rispondi

  • pasc

    04 Febbraio 2012 - 23:11

    questa lurida merda umana sarebbe condannato a morte, alla faccia di tutta quella massa di bastardi buonisti psicologi preti e "recuperatori" che proteggono tutti i bastardi assassisini

    Report

    Rispondi

  • fabiotorino

    04 Febbraio 2012 - 17:05

    poverina, era vessata magari dal marito, povera depressa invece ad essere depresso il padre........ alla faccia della parita' tra' i sessi............. in ogni caso povero bambino

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog