Cerca

J.D. Salinger: "Giù le mani

dal Giovane Holden"

J.D. Salinger: "Giù le mani
Sono ormai molti decenni che J.D. Salinger vive, alla stregua di un eremita, nelle lande solitarie delle campagne del New Hampshire. Adesso, lo scrittore statunitense è tornato a far sentire la sua voce, attraverso i propri avvocati, per bloccare la pubblicazione di un libro, presentato come il sequel del suo Giovane Holden(The Catcher in the Rye, nell'edizione originale americana). Salinger, nonostante sia noto per la sua natura schiva e riservata, è uscito dal suo esilio volontario per riuscire a vietare la diffusione di 60 Years Later: Coming Through the Rye, un volume che dovrebbe venir messo in vendita a settembre dall'editore svedese Nicotext. L'autore si nasconde dietro allo pseudonimo J.D. California. Salinger ha fatto avviare un'azione legale a New York, a tutela del suo celebre romanzo di formazione, scritto nel 1951, a cui deve la propria fama. L’autore rivendica il copyright assoluto, i diritti di scrivere eventuali seguiti (che ha fatto sapere di non aver intenzione di realizzare), e qualsiasi uso del personaggio protagonista, Holden Caulfield.
Secondo gli avvocati di Salinger, il libro che sta per uscire sarebbe un'aperta violazione della "proprietà intellettuale" dell'autore americano e va quindi bloccato. Sarà la Corte distrettuale di Manhattan a decidere sulla vicenda. Per il momento, la casa editrice di '60 Years Later' non ha presentato una memoria difensiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog