Cerca

Napoli, riaprono i Girolamini

con quattro concerti

Napoli, riaprono i Girolamini
Il celeberrimo complesso dei Girolamini di Napoli riaprirà le sue porte per ospitare una serie di concerti di altissimo livello. L’interesse per il ‘monumento nazionale’ è stato sostenuto e ribadito anche dal maestro Riccardo Muti, durante la cerimonia di inaugurazione del restauro del Teatro San Carlo di Napoli. Un calendario di appuntamenti ricchissimo che prevede, alle ore 18,30 dei primi quattro giovedì di luglio, una visita guidata ai due chiostri e alla preziosissima quadreria che conserva opere d’inestimabile pregio artistico da Luca Giordano allo Spagnoletto, e un’importante raccolta di autori fiamminghi. Terminato il tour culturale, prenderanno il via i concerti nel tempio barocco dell’oratorio dell'Assunta, sede storica degli artisti  e dei grandi colti dell'epoca come Giovanni Giovenile Ancina, Francesco Maria Tarugi, Tommaso Bozio, il Capecelatro. I programmi musicali proposti in queste quattro serate saranno un punto d’incontro unico tra il piacere della musica antica e quella più contemporanea, unendo Napoli all’Europa e viceversa. Apre giovedì 2 Enza Caiazzo, con i virtuosismi degli Scarlatti. Il 9 luglio si esibirà il duo “Ariel 414”, formato dai due giovani musicisti liguri Giorgio Revelli (clavicembalista e organista) e dalla chitarrista Sara Gianfelici. Seguono il 16 e 23  due giovani musicisti di Napoli, Canio Fidanza col clavicembalo nella Napoli del seicento e Barbara Palumbo nel "secolo dei lumi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog