Cerca

La transavanguardia di Chia

alla Triennale di Milano

La transavanguardia di Chia
 È stata inaugurata oggi alla sede della Bovisa della Triennale la mostra dedicata dedica ad Enzo Chia. Insieme a Francesco Clemente, Mimmo Paladino, Nicola De Maria ed Enzo Cucchi, Chia dette vita nel 1979 al movimento della Transavanguardia, teorizzato dal critico Achille Bonito Oliva e lanciato a livello internazionale con la Biennale di Venezia del 1980. Il movimento rivendicava la libertà degli artisti di muoversi ecletticamente da uno stile all'altro, recuperando e mescolando linguaggi appartenenti a tradizioni diverse. Fu una frattura netta con l'Arte Concettuale dei precedenti, dando vita ad un recupero del figurativo con colori violenti, tratti marcati ed improntato spesso all'ironia. Così appaiono le opere di questa mostra milanese, dove Chia presenta cinque grandi dipinti realizzati appositamente, che ruotano intorno al lavoro base, simbolo della rassegna: “Istruzioni per l'uso. La supercacciata dall' Eden”. Un' installazione che copre tutta una parete del grande padiglione della Triennale Bovisa si propone poi come una storia illustrata, composta da oltre settanta piccoli quadri, che esprimono una sorta di autobiografia per immagini collegate ad aneddoti, pensieri e vicende personal i dell' artista. Al tre sezioni della rassegna riguardano video installazioni e aggetti di design realizzati in collaborazione con Cleto Munari. L’esposizione sarà aperta fino al 15 gennaio 2010.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog