Cerca

A Vicenza arriva Ad librandum

il percorso dedicato al libro

A Vicenza arriva Ad librandum
Allo scadere del mese dedicato ai libri e alla lettura, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza organizza ‘Ad librandum’, un percorso antologico dedicato  al libro in tutte le sue  declinazioni: dai libri dipinti da giovani artisti italiani ai libri-oggetto dalle le forme tridimensionali o frutto di sperimentazioni artistiche, ma anche libri d’arte, considerati unici per composizione tipografica o impaginazione d’immagine. Cinquantaquattro artisti interpreteranno le lettere in libertà, con pagine disegnate, omini scritti che si arrampicano su volumi rossi, copertine dipinte e dipinti che rappresentano libri. Diverse maniere per interpretare un unico tema, quello del libro, che spazia dalle enciclopedie picte, ai testi inresinati o messi in scatola, incerottati o che volano via, dirottati sulle nuvole. La mostra è esposta in contemporanea e in connessione con quattro luoghi: casa Cogollo detta del Palladio, A2 AndreA Arte ContemporaneA, Valmore studio d’arte, libreria Librarsi, l’Officina arte contemporanea, secondo un progetto di coordinamento delle attività che l’Assessorato alla Cultura si auspica avvenga a intervalli con vari interlocutori della città. Tra i volumi esposti spiccano opere come l’omaggio a De Chirico fatto da Mark Kostabi,il  Cappuccetto e il lupo di Francesca Marzorati, le enciclopediae pictae di Beatrice Pasquali con anatomie, studi di animali e forme geometriche, i libri di un futuristico color arcobaleno di Salvo e i volumi ordinati di Tino Stefanoni, le lettere in libertà di Elisabetta Vignato assieme ad opere di Arcangelo e Marco Neri, alle foto di Maria Lucrezia Schiavarelli, fino  al manifesto di Marotta&Russo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog