Cerca

A lezione di storia dell'arte

su 'Giotto in Assisi'

A lezione di storia dell'arte

Ottocento anni fa San Francesco si recò a Roma per ottenere dal papa Innocenzo III il riconoscimento della regola francescana, cento anni dopo Giotto arrivò ad Assisi. Esattamente dieci anni fa, infine, la basilica, gravemente danneggiata nel terremoto che colpì l’Umbria, fu riaperta di nuovo ai fedeli. Tre importanti anniversari che il Comune di Assisi, assieme alla Società Umanitaria di Milano, alla Pro Civitate Christiana e al Sacro Convento di San Francesco celebra organizzando il ciclo di Lezioni di storia dell’arte “Giotto in Assisi”, una serie di conferenze e visite guidate che si svolgeranno dal 29 novembre al 4 dicembre, nei luoghi che accomunano il grande pittore e san Francesco: Assisi, Firenze e Perugia.

Le lezioni frontali si svolgeranno presso la Cittadella della Pro Civitate Christiana, nel cuore medievale di Assisi, e saranno tenute da alcuni dei maggiori esperti italiani di Arte medievale. Tra gli altri Alessandro Tomei, curatore della mostra Giotto e il Trecento, esposta al Vittoriano di Roma nella primavera scorsa. Sarà lui, il 30 novembre alle 9.30, a tenere nella Sala Conciliazione di Assisi la Lectio MagistralisGiotto, Assisi e San Francesco. Appuntamento al quale prenderanno parte il sindaco di Assisi Claudio Ricci, il Presidente della Società Umanitaria, Amos Nannini, il Custode del Sacro Convento di San Francesco, padre Giuseppe Piemontese, e il presidente della Pro Civitate Christiana, Marco Marchini.

 

Per informazioni e prenotazioni: Fondazione Humaniter, telefono 02-55192966 / 02-57968331

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog