Cerca

Weekend di cultura a gratis

Le giornate europee del patrimonio aprono un mese di iniziative economiche dedicate ai musei, alle biblioteche e ai monumenti italiani

Weekend di cultura a gratis
Il meteo lascia poche speranze. L’estate è finita e questo weekend si prospetta piovoso e freddo. Il tempo ideale per passare la giornata ai musei. Tra l’altro, sabato 25 e domenica 26 settembre, si celebrano le Giornate Europee del Patrimonio, create nel 1991 dal Consiglio d’Europa per potenziare e favorire lo scambio culturale tra i Paesi del vecchio continente.
‘In soldoni’, questo finesettimana i luoghi compresi nel patrimonio archeologico, artistico e storico, architettonico, archivistico e librario, cinematografico, teatrale e musicale italiano saranno aperti gratuitamente al pubblico. Dal Museo Archeologico Nazionale di Ferrara alla Galleria degli Uffizi di Firenze, dal Maxxi di Roma al Castello di Miramare a Trieste, solo per citarne qualcuno.

Le giornate segneranno l’inizio dell’iniziativa ‘Autunno di cultura’, la proposta anticrisi lanciata dal Ministero dei Beni Culturali. Dal 28 settembre, ogni ultimo martedì del mese, per esempio, porte aperte e ingressi gratuiti a tutte le famiglie fino alle 23 per i ‘Martedì d’arte’. Il 3 ottobre sarà il momento di ‘Domenica di carta’, un giorno dedicato alla riscoperta degli archivi e delle biblioteche nazionali. In tutto 1.200 appuntamenti tra visite guidate, concerti, aperture straordinarie, percorsi naturalistici ed enogastronomici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peroperi

    03 Ottobre 2010 - 15:03

    Dietro tutte queste manifestazioni degne di rispetto (?), si nascondono sempre uomini, costi, denaro e quant'altro interessi pochi con le mani in pasta. Il dispensare cultura gratis, con costi di illuminazione, straordinari, personale in surplus, pulizie, assicurazioni, ecc.ecc, in momenti di crisi dovrebbe condizionare chi utilizza i denari dei contribuenti a contrarre assolutamente le spese, altrimenti non ne usciremo mai. Inoltre se una famiglia va oggi, che è gratis, al museo non ci andra' piu' per molto tempo specialmente se a pagamento perche' come ben sappiamo non ci si va ogni settimana ma forse poche volte l'anno, al massimo. Pero

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    03 Ottobre 2010 - 15:03

    Al Louvre invece si continua a pagare tutti i giorni e per questo ha il bilancio in attivo. Pero

    Report

    Rispondi

blog