Cerca

Melissa P: "Parlo di sesso in 'Tre' perché mi interessa"

La scrittrice catanese torna con un romanzo sul poliamore e pensa a un "triangolo" con la Vallone e la Lattanzi

Melissa P: "Parlo di sesso in 'Tre' perché mi interessa"

Dopo aver "scandalizzato" con il romanzo erotico 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire, Melissa Panarello, in arte Melissa P., torna a parlare di sesso nel suo nuovo libro dal titolo evocativo Tre. Un'opera sul "poliamore", sui ménages à trois sentimentali oltre che sessuali. In un'intervista ad Affari italiani  la scrittrice catanese quasi 25enne spiega: "Non posso dire ora se negli anni cambierò interessi. Parlo di sesso nei mie romanzi perché mi interessa. Per natura non faccio le cose che mi vengono imposte. Tanto per essere chiara, il mio editore non mi ha certo imposto di scrivere di sesso”.

Autobiografia o finzione? - Come per il libro di esordio del 2003 anche adesso i lettori si chiederanno se l'opera sia autobiografica o sia piuttosto una costruzione a tavolino tra editore, autrice e manager. Melissa P. dice di aver preso spunto da esperienze personali: "Tre è un romanzo. Nasce da una parentesi divertente e interessante della mia vita, una relazione 'a triangolo' che ho vissuto in passato e che non c'entra niente con la storia che poi è venuta fuori. Semplicemente un episodio reale mi ha dato lo spunto per costruire la trama, niente di più". Un romanzo e non un'autobiografia, che parte da una precisa visione del "poliamore": "La capacità di moltiplicare le possibilità di dare e ricevere amore. Sperimentare nuove forme sentimentali, non necessariamente erotiche, per aprire il cuore, affinché il sentimento non sia esclusivo e univoco".

Tornando alla vita reale, se dovesse trovarsi in un triangolo amoroso Melissa P. preferirebbe la compagnia di due donne, "magari proprio Silvia Avallone e Antonella Lattanzi", autrici degli ultimi libri (Acciaio e Devozione) letti e apprezzati dalla scrittrice. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • COCCINELLA

    17 Novembre 2010 - 14:02

    .................O PERCHE' COSI' VENDE!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • glicerio

    15 Novembre 2010 - 14:02

    Sesso tra un uomo e uan donna? MA che schifezze sono tz tz al giorno d'oggi non si sa più dove andare a parare! Io voglio solo scene di sesso tra donne! -_- Che moralismo scemo , se il libro vende, evidentemente vuol dire che alla gente piace, la gente è morbosa e soprattutto i perbenisti finiscono per leggersi questi romanzetti scemi...come le zitelle si leggevano harmony un tempo con i suoi rapporti porno soft. Io non lo leggo mica perché parla di sesso tra donne, ma perché sull'onda della spinta bacchettonafrustrata di cui sopra ho letto il primo....una noia mortale, non voglio ripetere l'esperienza.

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    20 Ottobre 2010 - 23:11

    Non avrei mai pensato che a 86 anni avrei letto su un sito d'informazioni pubbliche una porcata del genere.Non scambiatemi per un bacchettone perchè non andrò mai in Paradiso se questi esiste ma, nemmeno andrò nel girone dei dissoluti sessuali.

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    20 Ottobre 2010 - 23:11

    ...scrive pur di fare cassetta,sfruttando argomenti di maggior interesse per quegli italiani psicotici che non vivono d'altro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog