Cerca

Fortunopoly, la città di Daniele Fortuna

Il giovane artista milanese, dopo le mostre a Parigi, Pechino e Praga torna in Italia con la sua reinterpretazione del Monopoli

Fortunopoly, la città di Daniele Fortuna
Dal 2 al 9 aprile, Basiano (Mi), approfittando della bella stagione, ospita un'insolita e originale esposizione, Fortunopoly. La galleria è opera di Daniele Fortuna, nato proprio nel comune milanese 30 anni fa e autore di numerose mostre in Italia e all'estero.
Fortunopoly è una città fantastica, dove realtà e sogno di incontrano e si mescolano. I muri delle case sono coloratissimi e pieni di finiestre. Niente grattacieli né palazzoni grigi. Il nome dell'evento  deriva dal famoso gioco da tavolo Monopoli, di cui la mostra vuole essere una reinterpretazione simpatica, con un maggior accento dato alla componente "denaro". Fortunopoly è anche un gioco di omonimia tra il titolo e il cognome di Daniele Fortuna, un titolo scherzoso per sottolineare l'aspetto ludico che caratterizza l'atteggiamento dell'artista verso la vita e la sua arte.

A guidare i visitatori in questa città immaginaria, saranno strani personaggi che inviterrano a entrare nella irrealtà, a scoprire cosa si nasconde dietro una semplice parete o una scatola spigolosa. Gli elementi base del viaggio saranno, comunque, gli stessi del gioco: istinto, curiosità ma anche tanta fortuna. Le opere di Fortuna nascono da un attento lavoro di assemblaggio. Sono un insieme di tasselli in legno sagomati e smaltati con colori accesi e brillanti. Fortunopoly fa parte di un progetto creativo nato dall'incontro tra l'artista milanese, il critico d'arte Doris Tiberio e il graphic designer Antonio De Salvatore. L'idea prevede una serie di esposizioni di cui il primo esempio è stata la mostra Fortunatamente allestita a Piacenza nel gennaio 2010. Fortunopoly è l'ideale continuazione di quell'evento.

di Carlotta Mariani
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog