Cerca

Arte contemporanea in lutto: morto a Londra Lucian Freud

Scompare a 88 anni il mito della pittura figurativa del '900. Da nonno Sigmund a Francis Bacon, un secolo di arte e nevrosi

Arte contemporanea in lutto: morto a Londra Lucian Freud
Lucian Freud, tra i giganti della pittura figurativa del 900, è morto a Londra all'età di 88 anni. Nato a Berlino nel 1922, nipote del genio della psicanalisi Sigmund Freud, suo nonno, l'artista lasciò la capitale tedesca dopo che Hitler salì al potere e nel 1933 si trasferì a Londra. Prese la nazionalità britannica e prestò servizio nella British Navy. Sposatosi la prima volta nel 1948 con la figlia dello scultore Jacob Epstein, che dipinse in vari ritratti, nel secondo matrimonio, anche questo finito con un divorzio, sposò lady Caroline Blackwood. Lascia molti figli, legittimi e no. Gliene sono attribuiti - con esagerazione - una quarantina. A ridefinire il suo stile, e dare una svolta alla pittura figurativa di tutto il Dopoguerra. è stato l'incontro all'inizio degli Anni 50 con un altro mito della pittura inglese, Francis Bacon, che ritrasse in uno dei suoi lavori più celebri. La psicanalisi e l'espressionismo si fondevano in tele crude, spesso choccanti, in grado di trasfigurare i ritratti di amici, compagne, amanti, figli. "Voglio che la pittura sia carne", era il suo motto. Simbolicamente, il quadro di una donna obesa, Sue Tilley, registrò una vendita record nel 2008: "Benefits supervisor sleeping", del 1995, fu acquistato da Christie's per circa 34 milioni di dollari. La sua ultima grande mostra è stata allestita nella primavera del 2010 al Centre Pompidou a Parigi. L'anno prossimo è prevista una sua grande retrospettiva nella capitale britannica in occasione delle Olimpiadi londinesi. Il nipote Matthew, figlio di suo fratello Clement, ha sposato Elisabeth Murdoch, figlia dello 'squalo' Rupert.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ereilavac

    30 Agosto 2011 - 10:10

    Un altro grande è andato, restano in pochi quelli che sanno dare emozioni vere e durature, un maestro della pittura "vecchia maniera" poche trovate ridicole e molta partecipazione dell'anima. Resterà tra noi.

    Report

    Rispondi

  • blurose

    22 Luglio 2011 - 11:11

    Coinvolgente e emozionante il ricordo della sua mostra vista a Palazzo Grassi a Venezia..

    Report

    Rispondi

blog