Cerca

L'ultimo choc di Houellebecq "Scomparso", "Sta bene"

Lo scrittore francese non si presenta a un festival letterario in Olanda e Belgio. Gli organizzatori: "Strano". Poi l'editore rassicura

L'ultimo choc di Houellebecq "Scomparso", "Sta bene"
Non si sa se sia stata solo una delle sue solite trovate. Di sicuro, lo scrittore francese Michel Houellebecq ama far parlare di sé. Questa volta non per i suoi romanzi provocatori, come il fortunato Le particelle elementari, ma per una presunta "scomparsa". Houellebecq non si sarebbe recato ad un tour letterario tra Olanda e Belgio, in corso in questi giorni ad Amsterdam, L'Aja e Bruxelles. A renderlo noto è stata Barbara Simons, portavoce di Het Beschrrijf, l'organizzazione letteraria che ha coordianato l'evento. Anche i suoi editori in un primo momento avrebbero confermato la scomparsa, ma con discreto ritardo è arrivata la precisazione della casa editrice Flammarion: "Sta bene".

"Non si hanno notizie" - "Non sappiamo cosa sia successo. È strano: non si hanno notizie e qui non è mai arrivato", ha spiegato la Simons. Il punto è che né l'editore francese né l'agente di Houellebecq e neppure il suo traduttore sapevano dove possa mai essere finito lo scrittore 53enne, cantore di uno stile di vita antisociale. Accusato tra l'altro, per il contenuto dei suoi libri, di misoginia, razzismo, pornografia e amoralità.

La carta e il territorio - Il suo ultimo romanzo, La carta e il territorio, ha vinto il premio Goncourt 2010 e ha sollevato diverse polemiche per i tanti passi ripresi da Wikipedia senza corrette citazioni. Alcuni dei passaggi del libro dovevano essere letti in questo festival internazionale, al quale però Houellebeqc non si è presentato. Il protagonista Jed Martin, un fotografo, racconta la storia della propria vita, l'amore per una russa, Olga, il successo mondiale, un crimine da sbrogliare, e la propria morte.

"Niente panico" - "Meglio non seminare il panico - aveva detto Piet Joostens, che organizza il ciclo di letture -. Non siamo ancora sicuri che si tratti di una persona scomparsa. Certo siamo preoccupati. E' già successo che non rispondesse alle e-mail ma è raro che non si presenti a un incontro con il suo pubblico".







Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog