Cerca

I nuovi imperi: il mondo dopo la Seconda Guerra mondiale

In regalo con Libero sedici imperdibili fascicoli da collezionare. In edicola da martedì 8 novembre

I nuovi imperi: il mondo dopo la Seconda Guerra mondiale
  Guarda il video di presentazione dell'opera
Da martedì Libero regalerà ai propri lettori una sorta di piccolo manuale, realizzato dalle Iniziative Speciali di De Agostini Libri, per orientarsi nella politica internazionale e nel mondo uscito dalla Seconda guerra mondiale. I fascicoli della collana “I Nuovi Imperi”, da 20 pagine ciascuno, con 310 illustrazioni (fotografie e cartine) saranno gratuitamente in edicola tutti i giorni, dal martedì al sabato, per tre settimane, fino quindi al 29 novembre, quando con il numero 16, dedicato alle appendici (cronologia e carte tematiche) verrà allegata anche, al costo di 4,80 euro, la copertina raccoglitrice.
Tensioni, conflitti e guerre saranno il filo conduttore dell’opera, che presenta le varie aree di crisi e le zone interessate da mutamenti territoriali dal 1945 ai nostri giorni. La materia, come mostra la titolazione stessa, è organizzata per aree geografiche, dall’Europa all’Africa, dall’Asia al Sudamerica, unificate poi dalla cronologia finale. Inoltre, all’interno di ciascun numero trovano spazio dei “nuclei geopolitici” (“La prima guerra del Golfo”, “La primavera araba”, “La caduta del Muro di Berlino” ecc.) che vengono trattati in agili focus. Notevole l’impatto visivo grazie a immagini, anche di grande formato e a doppia pagina, che suscitano emozioni e riflessioni, mentre l’apparato testuale si articola su diversi livelli: testo introduttivo a inquadrare i grandi temi, paragrafi che forniscono le coordinate fondamentali dell’argomento trattato, didascalie che contestualizzano le foto, approfondimenti in box.
Ecco così sfilare, in poco più di 300 pagine, il crollo del comunismo e la frammentazione dell’Unione Sovietica, le tensioni in Medio Oriente con Israele, unica democrazia, circondata da nemici sempre più aggressivi, la rivoluzione cubana del 1959, la crescita della Cina, l’esplodere del fondamentalismo islamico... Insomma, gli eventi fondamentali del nostro tempo, raccontati, come scrive il direttore Maurizio Belpietro nell’introduzione, «nel dettaglio e con semplicità».

di Miska Ruggeri

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Dream

    13 Novembre 2011 - 14:02

    ma mi sono persa il primo numero....

    Report

    Rispondi

blog