Cerca

L'intervista

Stefano Tacconi: "Allegri alla Juve: non conta niente, la squadra è già forte così"

Stefano Tacconi: "Allegri alla Juve: non conta niente, la squadra è già forte così"

In un'intervista a Gazzetta.it, l'ex portiere della Juventus Stefano Tacconi ha parlato del momento del calcio italiano, e soprattutto della "sua" Vecchia Signora. "La lotta tra Juve e Roma? C'è solo la Juventus. Ho visto la Roma a Bergamo e la Juve con la Lazio. C'è un abisso, a diversi livelli: psicologico, di formazione, di preparazione. Mi aspettavo una Juve così pronta e affamata: in questa realtà, l'allenatore conta poco, è come succedeva con Trapattoni. Con una squadra del genere, Allegri si mette le mani in tasca e li guarda: giocano da soli. In porta, se fossi allenato, potrei giocare ancora io...". E' un'altra frecciatina al tecnico toscano, dopo il "Sei un bel pirla" di qualche giorno fa...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Franco Pezzali

    23 Dicembre 2014 - 18:06

    Un giorno di tanti, tantissimi anni fa, QUALCUNO disse a Tacconi : tacconi impara a parare bene, poi dopo, se ti avanza tempo potrai "anche" parlare. Quel qualcuno c'è ancora anche se di anni ne ha accumulati tanti, ma Tacconi sembra non avere capito. Forse gli converrebbe chiedere a questo qualcuno una spiegazione più confacente alla sua capacità cognitiva.

    Report

    Rispondi

  • bobber

    29 Novembre 2014 - 07:07

    Allegri non conta niente , proprio come l'opinione di Tacconi.

    Report

    Rispondi

blog