Cerca

Mondiale brasiliano

Oliver Bierhoff e l'incredibile retroscena sulla Germania campione: "Era tutto già preparato"

Oliver Bierhoff e l'incredibile retroscena sulla Germania campione: "Era tutto già preparato"

"Due settimane prima della finale del Maracanà, avevamo già stilato la lista degli invitati alla festa per la vittoria del mondiale. Le maglie erano pronte, e il volo per Berlino era stato prenotato". Oliver Bierhoff, ex attaccante di Udinese e Milan ed attualmente team manager della Germania, ad un giornale tedesco ha rivelato che la vittoria del mondiale brasiliano, nell'ambiente tedesco, è stata tutt'altro che una sorpresa: "Da quindici giorni avevamo pronto tutto, ma non potevamo dirlo all'allenatore Loew. Sono sempre stato convinto di vincere, ma riguardando la finale devo dire che l'Argentina ha avuto grandi occasioni".

"Con l'Algeria le difficoltà maggiori" - Secondo Bierhoff, il momento più difficile per la Germania, durante la cavalcata brasiliana, è stato la partita con l'Algeria: "Se Neuer non fosse stato così preciso, avrebbe preso il cartellino rosso". Quello contro la nazionale africana fu un ottavo di finale complicato, risolto soltanto ai supplementari dai gol di Schurrle e Ozil. Nessun dubbio, per Bierhoff, sulla partita più facile del torneo: "Quella contro il Brasile". Il team manager tedesco parla anche dell'atteggiamento nei confronti dei padroni di casa verdeoro, dopo quell'incredibile 7-1: "Li abbiamo consolati: non siamo più i tedeschi brutti e cattivi. Prima del mondiale casalingo, l'inno tedesco lo cantavano solo gruppi di estremisti, nel 2006 siamo tornati ad essere un paese unito, e ora all'estero veniamo percepiti meglio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog