Cerca

Anticipo

Serie A, Sassuolo-Fiorentina 1-3: i viola sognano con Babacar e Salah

Serie A, Sassuolo-Fiorentina 1-3: i viola sognano con Babacar e Salah

Babacar più Salah: ecco la nuova coppia del gol di marca viola. La Fiorentina batte 3-1 il Sassuolo al Mapei Stadium di Reggio Emilia con i suoi due gioielli offensivi: doppietta per il primo, mentre il secondo rompe il ghiaccio in campionato. Una prova di classe e di forza che permette ai toscani, al secondo successo di fila (il sesto match utile) di legittimare il quarto posto e mettere un pò di pressione al Napoli, la terza forza con il Palermo, stasera, non potrà scherzare. Senza lo squalificato Taider e gli indisponibili Pegolo, Terranova, Vrsaljko e Peluso, Di Francesco mette in campo il tridente migliore, formato da Sansone, Belardi e Zaza. Con una lunga lista di infortanti (Rossi e Bernardeschi su tutti), Montella rinuncia in partenza a Gomez e si affida a Babacar punta unica, assistito da Salah, alla sua prima da titolare. Una scelta che pagherà, visto che i viola, dopo 32 minuti, sono sul 2-0 su un campo dove in parecchi hanno sofferto. Subito minacciosi gli ospiti con Salah, che raccoglie l’assist col contagiri di Pizarro per scaldare i guanti di Consigli. Zaza, al 3’, fallisce il controllo in area ma sono gli ospiti a fare il match. Al 15’, Babacar si divora il vantaggio, facendosi parare da Consigli la ribattuta a colpo sicuro dopo un bel diagonale di Alonso. Il senegalese si fa però perdonare perchè è l’artefice dell’uno-due con cui i toscani stendono i neroverdi. Con Salah, in lutto per le vittime dei disordini in Egitto, l’intesa è già ottima e si vede.

Al 30’, di tacco, asfalta un’autostrada per il neo viola, che a tu per tu con Consigli insacca con il piatto. Il Sassuolo tutto italiano vacilla e la Fiorentina raddoppia al 32’ proprio con Babacar, che un minuto prima aveva esaltato le doti di Consigli ma che poi, dopo uno scambio con Salah, si libera di Cannavaro per firmare lo 0-2. Gli emiliani provono a scuotersi e, al 44’, Berardi manda il suo sinistro dal mlimite a stamparsi sul palo.Nella ripresa Zaza e Sansone tendono di invertire il trend ma, al 15’, è ancora Babacar a farsi vivo, ispirando il tuffo di Consigli. La Fiorentina ha in mano la situazione e Babacar, al 17’, chiude definitivamente i conti, mettendo freddamente in rete, sul filo dell’offside, su passaggio al bacio di Pizarro. Iniziano i cambi ed il Sassuolo, al 22’, accorcia con uno stacco di Berardi, che capitalizza il cross di Magnanelli in perfetta solitudine. Al 32’ Consigli alza in ancolo un tentativo dalla distanza di Diamanti, poi il Sassuolo prova a sfruttare qualche spazio in contropiede senza però mettere in difficoltà Tatarusanu, che in pratica è stato spettatore non pagante della vittoria di una Fiorentina sempre più lanciata verso le zone residenziali della graduatoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog